Edilizia: Caracciolo (Pd), finanziamenti per ospedale di Bisceglie

“I lavori di adeguamento alle norme di sicurezza antincendio degli ospedali di Andria e Bisceglie sono stati inseriti tra gli oltre 100 progetti di edilizia sanitaria sul territorio nazionale finanziati in seguito allo stanziamento di novecento milioni di euro previsto da decreto del Ministero della Salute approvato dalla Conferenza Stato-Regioni”. Ad annunciarlo è il consigliere regionale e presidente del gruppo Pd Filippo Caracciolo. “I fondi – spiega – sono stati previsti dalla legge di bilancio 2019 (Legge 145/2018) che ha definito l’istituzione di un fondo finalizzato al rilancio degli investimenti dello Stato ed allo sviluppo del Paese da realizzarsi nel periodo 2019-2033.

Al Ministero della Salute è stato assegnato l’importo di 900 milioni, destinato al finanziamento di interventi nei settori dell’edilizia sanitaria (889,2 milioni) e della ricerca (10,8 milioni)”. “Per i lavori di adeguamento alle norme di sicurezza antincendio del P.O. di Andria – prosegue il presidente del gruppo Pd – è previsto un finanziamento di 2.500.000 euro, mentre lo stesso intervento da eseguire presso il ‘Vittorio Emanuele II’ di Bisceglie sarà finanziato con 1.800.000 euro”. “Gli interventi su due dei più importanti poli ospedalieri della BAT – conclude Caracciolo – rappresentano il 50% di quelli previsti in Puglia”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Estate Biscegliese, le precisazioni dell’ass. Bianco: «Abbiamo preferito sostenere le realtà locali»

“Noi ci rendiamo conto che i metodi siano ben diversi rispetto al passato ma non è una buona ragione per polemizzare e mistificare la realtà. Prima si spendevano decine di migliaia di euro per singoli eventi che non sempre portavano valore aggiunto alla Città. Ora si usa un metodo trasparente e concertativo che, al netto […]

Green Pass, Lopalco: Si sta abusando della parola “libertà”

“Da quando il Governo ha sacrosantamente sancito l’uso del cosiddetto green pass per evitare chiusure generalizzate a fronte della ripresa della circolazione virale, la parola più bella che conosciamo, la parola libertà, è stata più che mai vittima di abuso”. Lo dice l’assessore pugliese alla Sanità, Pier Luigi Lopalco commentando l’introduzione del Green pass in […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: