Giornata contro omofobia e transfobia, Sindaco: ancora troppe violenze, a Palazzo di città la bandiera arcobaleno

«In occasione della Giornata Internazionale contro l’Omofobia e la Transfobia, riconosciuta dalla Comunità Europea e dalle Nazioni Unite, aderiamo alle iniziative di sensibilizzazione al tema del contrasto alle discriminazioni per orientamento sessuale ed identità di genere contro la comunità LGBTI.
Ancora troppi e scarsamente indagati i fenomeni delle violenze perpetrate per identità sessuale, una responsabilità che coinvolge tutti noi ed obbliga a costruire i presupposti di una società inclusiva che valorizzi ogni identità.
La bandiera arcobaleno, simbolo storico della comunità gay, lesbica e trans internazionale, sventola a Palazzo di Città per ricordare a tutte e tutti che la città di Bisceglie accoglie cittadine e cittadini che si riconoscono nei valori di una società libera e sicura per tutte e tutti, per testimoniare l’impegno delle istituzioni cittadine sul contrasto ad ogni forma di violenza e favorire una cultura delle differenze armoniosamente integrate nel progetto del bene comune».
Lo scrive il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano sui suoi profili social.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Regionali Puglia: Consiglio di Stato boccia Tar su eletti Pd

Il Consiglio di Stato ha ribaltato la decisione del Tar Puglia confermando il meccanismo di scorrimento degli eletti del Partito democratico in Consiglio regionale così come stabilito inizialmente dall’Ufficio elettorale centrale. I giudici hanno infatti accolto l’appello dei consiglieri regionali Michele Mazzarano e Ruggiero Mennea, i quali avevano impugnato la decisione del Tar sulla base […]

Comune di Bisceglie, Ippolito Ventura nominato Capo di Gabinetto del Sindaco

Il nuovo Capo di Gabinetto del Sindaco di Bisceglie è Ippolito Ventura, già nello staff del primo cittadino come segretario particolare. Ippolito Ventura ricoprirà il ruolo che fu assegnato a Mauro Di Pierro nel 2018. A gennaio di quest’anno, Di Pierro fu costretto alle dimissioni perché si scoprì incompatibile con il ruolo in quanto andato […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: