Rubavano una o due auto ogni notte nel nord barese, fermati 15 pregiudicati di Andria, Corato e Cerignola

Negli ultimi due mesi i 15 presunti componenti di una banda dei rapinatori del Nord Barese avrebbero rubato 22 auto, riciclandone i pezzi, e cinque di loro avrebbero commesso una rapina a mano armata, il primo aprile scorso a Bitonto (Bari), sequestrando e minacciando con un fucile un autotrasportatore sulla Sp 231, per sottrarre i prodotti alimentari trasportati nel suo furgone frigo. Per questi fatti i 15 pregiudicati, di Andria, Corato e Cerignola, sono stati destinatari di un decreto di fermo in carcere emesso dalla Procura di Trani. Il provvedimento urgente si è reso necessario perché la banda, hanno accertato i carabinieri, aveva pianificato e stava per realizzare una rapina a mano armata in un ufficio postale di Andria, con assalto al portavalori che effettua la consegna del denaro.

Agli indagati sono contestati, a vario titolo, i reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti di autovetture e alla ricettazione e al riciclaggio dei pezzi di ricambio, ma anche di rapine a mano armata in danno di autotrasportatori. Le indagini hanno accertato che i componenti del gruppo, molti dei quali hanno un passato di detenzione comune, avevano base operativa ad Andria e Corato.

Una squadra operativa rubava una o due auto ogni notte nel territorio del Nord Barese, poi trasportate nelle campagne di Andria, Barletta e Canosa, anche a “spinta” grazie a una cosiddetta “auto muletto”. Varie squadre di cosiddetti “tagliatori”, poi, cannibalizzavano le macchine, abbandonando le carcasse fra gli ulivi o i vigneti. I ricettatori caricavano i pezzi in furgoni e li consegnano all’alba in sei diversi depositi di Cerignola.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Minacce a testimoni, condanne definitive per due ex pm Trani

Sono diventate definitive, dopo che la Cassazione ha rigettato i ricorsi della difesa, le condanne per due ex pm del Tribunale di Trani, Michele Ruggiero e Alessandro Pesce, rispettivamente alla pena di 6 mesi e a 4 mesi di reclusione per concorso in tentata violenza privata. Ora i due magistrati sono in servizio come sostituti […]

La storia di Vincenzo: ecco come mi hanno soccorso e curato il Servizio 118 e Ortopedia dell’Asl BAT

È l’ennesima prova, la dimostrazione tangibile, che la buona sanità, ad accompagnare ogni giorno la vita di ognuno, è improntata nella dedizione di tanti operatori sanitari che quotidianamente, con sacrificio, passione e professionalità svolgono il proprio lavoro senza clamori, anche al netto delle difficili condizioni degli ultimi tre lustri, in particolare in Puglia. Oggi raccontiamo […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: