Zullo, ghetti e presunte disparità. Ma Universo Salute è un’altra cosa…

Sono rimasto alquanto perplesso nel leggere il comunicato stampa a firma del capogruppo regionale pugliese di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo, a proposito di presunti favoritismi e differenze nel trattamento delle Rsa pugliesi. Un tema affrontato verosimilmente con qualche incognita, con modalità e tempi discutibili da parte del dott. Zullo, che ho avuto il piacere di conoscere personalmente ed apprezzare sul piano della indiscussa professionalità come medico, oltre che su quello della straordinaria capacità politica. Ma proprio per questo vorrei rivolgergli pubblicamente alcune domande, non certo da portavoce della Proprietà di Universo Salute, quanto da umile cronista che ha seguito da vicino, anzi da molto vicino, l’alternarsi delle fasi pandemiche, premettendo un particolare fondamentale: Universo Salute è stata inserita nella rete Covid pubblico/privato sulla base di precisi requisiti richiesti e verificati dalla Regione Puglia. Perché altri soggetti non hanno inoltrato richiesta? E questi, eventualmente, avrebbero avuto i requisiti? E inoltre, saprebbe riferire il nome di un solo infermiere giunto dal pubblico in supporto a Universo Salute?
È evidente che l’Opera Don Uva, principalmente a livello di organizzazione, non possa essere posta sullo stesso piano di certe altre RSA territoriali, fino a prova contraria.
Il dott. Zullo, esperto del settore, dovrebbe essere perfettamente a conoscenza delle non poche Rsa spesso “risollevate” – è  bene ricordarlo – dal supporto di Universo Salute, anche in Basilicata.
Resto perplesso perché un medico, oltre che un rappresentante delle Istituzioni, a distanza di mesi, ex abrupto, si preoccupa di andare a decretare una presunta disparità – realisticamente inesistente – nel merito oltre che nella forma amministrativa: come si può, dott. Zullo, paragonare ad altre, la Rsa di Universo Salute, considerando il concreto contributo offerto alla Regione, all’intera collettività nelle fasi più cruente della lotta al Covid? È notorio che la Rsa Don Uva può tra l’altro avvalersi della capacità di erogare prestazioni ospedaliere anche di elevato livello, grazie alla radiodiagnostica in loco, alle multidisciplinarietà specialistiche dei suoi colleghi medici (neurologi, pneumologi, cardiologi…), alla rete di laboratori interni di analisi, utili a corroborare in tempo reale le diagnosi e le terapie impostate. La mia personale perplessità deriva da tutto ciò: lei, dott. Zullo, che dovrebbe averne totale consapevolezza, secondo quale dinamica chiama in causa oggi il governatore Emiliano e Universo Salute? Ma soprattutto le chiedo: dov’era in quei mesi difficili quando, proprio per tener fede agli impegni presi con la Regione, i nostri uomini, le nostre donne, medici, infermieri, oss, ecc., erano sacrificati al fronte, a volte ammalandosi, per combattere un nemico infido e invisibile? Come si può paragonare le prestazioni rese dalla Rsa Covid di Universo Salute a quelle Rsa che – soprattutto in provincia di Foggia – non disponendo del personale in numero sufficiente, sono state supportate dall’esterno proprio dall’impegno e dall’organizzazione di Universo Salute? E per finire, lo sa quanto ha investito umanamente, oltre che in termini economico-finanziari Universo Salute?

Da appassionati politici come lei, dott. Zullo, e da Fratelli d’Italia mi sarei aspettato, non una polemica, ma un minimo riconoscimento per quegli uomini e quelle donne sacrificate al fronte anticovid. Questo secondo la linea di un partito che, raccogliendo l’eredità della destra sociale, è da sempre – da ben prima che lei vi aderisse – al fianco dei lavoratori e di chi opera per il bene di una grande comunità come quella pugliese. In attesa di risposte, l’abbraccio fraternamente, con immutata stima, invitandola a visitare le nostre strutture e a stringere la mano ai nostri uomini e alle nostre donne. Perché – mi creda – lo meritano davvero. (Alfredo Nolasco – Responsabile Area Comunicazione e Relazioni Esterne – Universo Salute).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Prorogati termini per l’iscrizione al servizio di refezione scolastica

Si informa la cittadinanza che i termini per le iscrizioni al servizio di Refezione Scolastica sono stati prorogati alle ore 23.59 del 30 settembre 2021. Si ricorda, a tal proposito, che a partire dall’anno scolastico 2021-2022, l’Amministrazione comunale ha informatizzato l’iscrizione al servizio di refezione scolastica attraverso una procedura online più immediata e funzionale ad […]

Sindaco Angarano dà il benvenuto al nuovo Comandante della Capitaneria di Porto

Con il presidente della Commissione Sicurezza, il consigliere comunale Francesco Coppolecchia, il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, hanno dato il benvenuto al nuovo Comandante della Capitaneria di porto della nostra Città, il Primo Maresciallo Crescenzo Ciccolella, originario di Molfetta e proveniente da Lampedusa dove ha trascorso gli ultimi cinque anni della sua carriera, e hanno […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: