Digithon: Boccia, ascoltare i giovani dovere istituzioni

“Ascoltare i giovani, ascoltare i giovani, ascoltare ancora i giovani. Questo è il dovere principale che devono sentire tutti i rappresentanti delle istituzioni a tutti i livelli ed e’ questo l’insegnamento che viene fuori da DigithON, ancora per il settimo anno consecutivo”.

Lo ha detto Francesco Boccia, fondatore di Digithon ed ex ministro, aprendo l’ultima giornata della maratona digitale: oggi ci sarà la proclamazione del vincitore. “Tutti cambiamenti che ci sono stati in questi anni – ha aggiunto Boccia – tutte le norme che sono cambiate, da quelle sul fisco a quelle sul lavoro, quelle sul diritto d’autore, quelle sulla musica, sul turismo, sulla sicurezza. Sono norme che sono cambiate solo perché a un certo punto c’era stato un inseguimento del Parlamento o degli altri livelli istituzionali, rispetto ad azioni che erano già avvenute.

Ascoltare i giovani significa anticiparlo il cambiamento e soprattutto dare fiducia a loro e accettare la rottura degli schemi che solo attraverso il digitale e l’incoscienza sana dei giovani avviene. Questo sia l’insegnamento che viene confermato anche da questa edizione di DigithON”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Giro di Italia di plogging, grande successo per la tappa biscegliese

Ben quarantacinque partecipanti di varie età e provenienza; cinque percorsi con un diversificato grado di difficoltà, dai 3 ai 25 km di percorrenza, quest’ultimo praticato con l’ausilio di biciclette; 35 bustoni di rifiuti raccolti nelle 3 ore di attività. Sono i dati che fotografano il successo della tappa biscegliese, svoltasi domenica 7 agosto, della prima […]

La denuncia di Pro Natura Bisceglie: a Orto Schinosa i lavori sono fermi

Sono passati due anni da quando l’associazione biscegliese ambientalista “Pro Natura” espresso le sue perplessità sulla realizzazione di un “orto urbano” nel Giardino dei Giusti in quanto il progetto non accoglieva le loro proposte. «Con senso di responsabilità -scrive Mauro Sasso, responsabile del sodalizio in una nota- chiedemmo di essere coinvolti nelle attività previste dal […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: