Dal 14 al 17 aprile a Santa Margherita la mostra fotografica “Volti di passione”

Continuano gli appuntamenti culturali all’interno della Chiesa di Santa Margherita. Da giovedì 14 a domenica 17 aprile è possibile scoprire “Volti di passione”, mostra fotografica sui riti della Settimana Santa a cura dell’antropologo Giuseppe Porro e del fotografo Ninni Sansonne.

Questi gli orari di apertura al pubblico della mostra fotografica, ad ingresso libero e gratuito: giovedì santo dalle 18.30 alle 22.30, venerdì santo dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 18.30 alle 22.30, sabato santo dalle 19.00 alle 21.30 e nel giorno di Pasqua dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 19.00 alle 21.30.

“Abbiamo scelto di aprire le porte della Chiesa di Santa Margherita anche nei giorni della Settimana Santa e soprattutto in occasione dei momenti più forti per la nostra Bisceglie come la mattina dell’Incontro e la sera della Processione dei Misteri. Volti di Passione è il nostro piccolo contributo alla Settimana Santa 2022, al tanto atteso ritorno dei riti, fermi da due anni a causa della pandemia. Continua così il percorso di valorizzazione di Santa Margherita, condiviso con il FAI e con il Comune di Bisceglie”, spiega l’Associazione 21.

“Volti di Passione non è solo una mostra fotogra­fica – spiegano i curatori della mostra Giuseppe Porro e Ninni Sansonne – ma uno spaccato di vita dei riti passionali, una testimonianza di tutti coloro che contribuiscono alla creazione e alla promozione di tali ritualità nel loro costante divenire”.

La mostra fotografica allestita nella chiesa medievale di Santa Margherita si divide in tre sezioni tematiche: Devotio popolare, l’Incontro, la Ritualità.

“Nella prima sezione abbiamo immortalato i volti dei cosiddetti attori, fedeli o semplici appassionati, accomunati dalla forte devozione/passione che li porta ogni anno a seguire o a partecipare attivamente a questi rituali. A seguire tre frame cinematografi­ci grazie ai quali è possibile rivivere il rituale più atteso dalla comunità biscegliese, l’emozionante incontro fra il Cristo e l’Addolorata e l’intenso e sofferto bacio fra i due. E infine alcuni scatti ripresi durante la messa in scena di vari riti, in cui si evidenzia la passione e la cura che accomunano i rappresentanti delle Confraternite, grazie ai quali è possibile mettere in moto la complessa macchina processionale”, concludono Porro e Sansonne.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pietro Casella premiato al Concorso Internazionale di Poesia “Città del Galateo – Antonio De Ferrariis”

I lavori letterari di Pietro Casella ricevono un altro prestigioso riconoscimento. Il Premio internazionale di eccellenza “Città del Galateo – Antonio De Ferrariis”, insignito della medaglia del Presidente della Repubblica, consegnerà all’avvocato biscegliese un riconoscimento speciale per la riflessione in versi alla raccolta inedita dal titolo “Henosis” che sarà edita dalla casa editrice Giuseppe Laterza. […]

Vecchie Segherie Mastrototaro: Massimiliano Ancona presenta La bella e il campione. Le fiamme e il sepolcro imbiancato. Quel terribile 1991

Giovedì 29 settembre alle ore 19.00 alle Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie Massimiliano Ancona, accompagnato da Pino Di Bitetto, presenta La bella e il campione. Le fiamme e il sepolcro imbiancato. Quel terribile 1991, edizioni Wip, ingresso gratuito sino ad esaurimento posti disponibili per informazioni 0808091021 e [mailto:info@vecchiesegherie.it)]info@vecchiesegherie.it L’Europa che cambia, le ultime “grandi guerre”, popoli in movimento e colpi di Stato. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: