Bisceglie ricorda i Caduti di tutte le guerre e celebra la giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate

Martedì 1° novembre, la Civica Amministrazione commemorerà i Caduti di tutte le guerre con una Santa Messa al Sacrario Militare del Cimitero comunale. La cerimonia liturgica sarà officiata alle ore 11 dall’Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie, Mons. Leonardo D’Ascenzo, alla presenza di Autorità civili e militari, cui seguirà la deposizione di corone d’alloro.  Alto fu il prezzo di sangue pagato da Bisceglie nel corso dei due conflitti mondiali. Ben 430 furono i Caduti, con numerosi feriti e mutilati nella guerra del ’15-‘18 mentre al termine della Seconda guerra mondiale si contarono circa 300 Caduti biscegliesi. Molti gli invalidi e numerosi i militari dispersi sui vari fronti, di cui non si ebbero più notizie.

Venerdì 4 novembre, giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, si terrà il consueto corteo che partirà da Palazzo di Città alle ore 10.00 e prevederà la deposizione di corone d’alloro alla lapide del Milite Ignoto in via Cardinale Dell’Olio e al monumento ai Caduti in piazza Vittorio Emanuele II, ove seguiranno la cerimonia dell’alza bandiera e la liturgia della parola. La manifestazione si concluderà con l’allocuzione del Sindaco di Bisceglie, dott. Angelantonio Angarano. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Risposta Green Link parla chiaro: 30mila euro per pulire le strade durante “Libri nel Borgo Antico” e “Calici nel Borgo Antico”

«La risposta di green link è precisa. Quindi i 30 mila euro stanziati in aggiunta al canone per il centro storico sono serviti per pagare il periodo di Libri nel Borgo Antico e quello di Calici nel Borgo Antico. Il resto dell’anno il centro storico può rimanere una pattumiera? Non diamo completamente la colpa ai […]

Zes (Zone Economiche Speciali) e le misure urgenti per Bisceglie: se ne discute in un convegno

Le ZES, Zone Economiche Speciali, sono state introdotte in Italia (decreto-legge n°91 del 20 giugno 2017, convertito in legge n°123 del 3 agosto 2017) con l’obiettivo di attrarre grandi investimenti, favorendo la crescita delle imprese già operative o la nascita di nuove realtà industriali nelle aree portuali, retroportuali, industriali e produttive, attraverso rilevanti semplificazioni delle […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: