Assessore Storelli e Sindaco: ennesima bufala quotidiana del consigliere Spina sui solleciti di pagamento

“Sono opportuni chiarimenti di fronte alla bufala quotidiana del consigliere Spina intrisa delle sue trite e ritrite insinuazioni che ormai non calcola più nessuno per quanto sono palesemente false”. Lo dichiara il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, e l’Assessore al bilancio della Città di Bisceglie, Domenico Storelli.

“I solleciti di pagamento sono stati inviati dall’Ufficio Tributi del Comune di Bisceglie, dopo opportuni accertamenti effettuati, a chi non ha provveduto al pagamento di precedenti accertamenti già notificati, definitivi, non più impugnabili e relativi a Imu e Tari, ai sensi del comma 544, articolo 1 della Legge n. 228 del 24/12/2012 come modificato dal comma 795, articolo 1 della Legge n. 160 del 27/12/2019”, precisano il Sindaco Angarano e l’Assessore Storelli.

“Essendo scaduto il termine di pagamento, quindi, la comunicazione inviata dall’Ufficio Tributi avvisa i contribuenti che qualora non si provveda al pagamento saranno attivate le procedure cautelari ed esecutive secondo le modalità e i termini previsti dalla normativa vigente. Una possibilità in più, per il contribuente che non ha pagato l’accertamento, di provvedere prima che l’atto sia affidato all’Agenzia entrate per la riscossione”, puntualizzano il Primo Cittadino e l’Assessore al Bilancio.

“I solleciti di pagamento inviati non sono accompagnati né da bollettini né da altri metodi di pagamenti. Non è quindi neanche possibile pagare direttamente”, sottolineano il Sindaco di Bisceglie e l’Assessore Storelli. “I solleciti di pagamento, contrariamente a quanto affermato dal consigliere Spina, contengono il riferimento all’accertamento che non risulta essere stato pagato. Per cui, ogni cittadino, come è normale e giusto che sia, può e deve fare le opportune verifiche prima di procedere al pagamento. In caso di necessità di assistenza, dubbi o chiarimenti, ci si può rivolgere all’Ufficio Tributi del Comune di Bisceglie all’indirizzo mail fiscalita_locale@comune.bisceglie.bt.it o recandosi di persona in via Galilei 9 il lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 8.30 alle 12.30 e il giovedì anche dalle ore 15.30 alle 17.30”.

“Una procedura, quindi, del tutto elementare, normale e secondo la legge che il consigliere Spina ha mistificato, come consuetudine, per fare campagna elettorale della peggior specie”, concludono il Sindaco Angarano e l’Assessore Storelli. “È vergognoso che un ex Sindaco, che dovrebbe essere uomo delle istituzioni, accusi il Comune di approfittare della buona fede dei cittadini e istighi a non pagare, facendo allarmismo e creando confusione. Che cosa dovrebbe fare, secondo il consigliere Spina, il Comune di Bisceglie? Non sollecitare i pagamenti che risultano mancanti creando una palese ingiustizia nei confronti di chi invece ha sempre pagato regolarmente?”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Area Mercatale, Spina: «Angarano senza educazione istituzionale, intervenga immediatamente con collaudi e autorizzazioni» (IL VIDEO)

«Angarano ritrovi educazione istituzionale e risponda ai cittadini e alle opposizioni nel merito dei problemi sollevati, non con le offese personali: l’area mercatale va ultimata, collaudata e poi gestita secondo Legge. Gli amministratori de “La Svolta”, Angarano in testa, la finiscano di offendere le persone e coloro che da consiglieri democraticamente fanno il loro dovere […]

Area mercatale, Angarano si rifugia in un attacco a Spina: “Da che pulpito vien la predica”

“Da che pulpito vien la predica. Parla proprio lui che era famoso per inaugurare le opere ancora incomplete, come avvenuto per esempio con la piscina con i muri di cartongesso e senza la bitumazione degli annessi. Purtroppo in pochi sanno che sono state utilizzate senza idonea agibilità strutture come il teatro Mediterraneo, il teatro Garibaldi, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: