Gli auguri di buone festività del Sindaco Angarano

Cari concittadini,

si sta per chiudere un anno di ripartenza. Dopo la pandemia abbiamo finalmente ripreso a correre e i risultati si sono visti: le nuove, splendide spiagge di ciottoli di cui siamo orgogliosi, la riconferma della doppia bandiera blu, l’estate da record, il restauro della torre civica dell’orologio in piazza, l’inaugurazione della nuova area mercatale, il rifacimento del manto stradale di molte strade, sono solo alcuni degli obiettivi raggiunti con competenza, passione e lavoro quotidiano. Sono quasi conclusi i lavori alla biblioteca comunale ed è pronta la nuova biblioteca di comunità a Villa Angelica.

Ma il meglio deve ancora venire. Molti cantieri stanno per partire e Bisceglie ha ricevuto una pioggia di finanziamenti milionari che ne cambieranno il volto, migliorando di gran lunga la qualità della nostra vita e i servizi. Bisceglie si appresta a diventare una Città sempre più bella, moderna e ospitale.

Tutto ciò ci consente di guardare al futuro con una grande carica di ottimismo e fiducia. E con questo spirito desidero formulare i miei più sinceri auguri di buone feste a tutti voi. Con un pensiero speciale a chi soffre, a chi è solo, a chi combatte con la malattia in silenzio, con forza e dignità.

Buon Natale a chi tende la mano con spirito solidale, a chi si prende cura con generosità di chi è in difficoltà. Il mio augurio è che Bisceglie continui su questo percorso di unità che la sta facendo diventare una grande famiglia di cui mi sento parte. Di questo ne sono fiero e orgoglioso e per questo vi ringrazio.

Auguri ai nostri giovani, non smettete mai di credere nei propri sogni, anche quando tutto sembra complicato. Buone feste al mondo della scuola, dove i nostri bimbi e ragazzi crescono e si formano. Auguri ai nonni, le rocce delle nostre famiglie.

Buon Natale a chi, anche nelle feste, lavora per la collettività: medici, infermieri, il personale sanitario tutto, le forze dell’ordine. A loro va il nostro “grazie di cuore”. Auguri a tutti i lavoratori biscegliesi, che costituiscono l’ossatura della nostra Comunità civile e operosa. Auguri, doppi, a chi, purtroppo, il lavoro lo ha perso e a chi lo sta cercando. Vi siamo vicini, con l’auspicio che presto possiate rientrare o esordire nel mondo del lavoro. E così riguadagnare speranza.

Buon Natale ai biscegliesi lontani che però portano Bisceglie sempre nel cuore e ai concittadini che tornano a casa per riabbracciare la propria famiglia e i propri cari. Il Natale è la festa della famiglia e pensare che possa essere occasione per ricongiungersi in armonia, è balsamo per il cuore. Non posso che pensare a chi, anche a Natale, purtroppo, non ha questa possibilità, come i bimbi ucraini separati dai propri papà e dalle persone care. Dalla nostra Bisceglie si leva sempre un forte appello alla pace.

Vogliamoci più bene cari amici, non perdiamo mai di vista gli aspetti davvero importanti della vita, gli affetti, i legami, le relazioni umane, l’aiuto reciproco. Non deleghiamo gli abbracci ad uno smartphone, i sorrisi solo ad una fredda chat. Ne abbiamo bisogno, dal vivo. E così potrà essere Natale ogni giorno.

Auguri di cuore a tutti voi. Auguri, nostra amata Bisceglie.

 

ANGELANTONIO ANGARANO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Nuovi ospedali, Amati: “Un combattimento. Andria e Nord barese attendono finanziamenti promessi per partire”

“Sui nuovi ospedali è sempre un combattimento. Quelli di Andria e del Nord barese non possono partire, l’uno per i lavori e l’altro per la progettazione, a causa della mancata erogazione dei finanziamenti già disponibili ma non ancora erogati. Quello di Maglie-Melpignano, invece, ha un ritardo nella consegna della progettazione di almeno un mese rispetto […]

PNRR, il Comune ottiene 855mila euro per nuove mense scolastiche

Il Comune di Bisceglie ha ottenuto un finanziamento PNRR di 855.000 euro per la realizzazione di nuove mense scolastiche alla scuola “Arc. Prof. Caputi”, in via XXV Aprile, e all’istituto scolastico in via Martiri di via Fani. Nello specifico, il nuovo immobile destinato a refettorio della scuola “Caputi”, dimensionato per un numero di 60 alunni […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: