Elezioni comunali, il Tar ordina il riconteggio delle schede della sezione 5

L’elezione del nuovo Consiglio comunale ha lasciato una coda di contestazione legale che nei giorni scorsi ha segnato una tappa importante.

Mauro Sasso, candidato nella lista “Bisceglie Punto e a Capo”, ha promosso un ricorso al tribunale amministrativo per sollevare quello che secondo il ricorrente sarebbe un palese errore di trascrizione dei verbali di un seggio elettorale. Un errore che ha portato a sommare un numero di voti inferiore determinando la mancata elezione a consigliere comunale.

Sulla questione il TAR di Bari ha deciso di far aprire i plichi con i verbali e di ricontare le schede della sola sezione 5.

” Alla verificazione -scrive il TAR nella ordinanza del 24 ottobre- dovrà provvedere, con la garanzia del contraddittorio tra le pari, il Prefetto di Bari o un suo funzionario delegato”.

Prossima udienza fissata il 5 dicembre.

Annunci

Spina parla alla conferenza stampa di Napoletano: «Con noi 22 anni di straordinari successi. Su Fata la coalizione non c’è»

Alla conferenza stampa di presentazione del candidato sindaco Franco Napoletano ha preso la parola un po’ a sorpresa l’ex sindaco Francesco Spina, già candidato alle elezioni politiche per il Partito Democratico.

«Devo spiegare le ragioni della mia presenza dopo aver ascoltato quello che Napoletano ha proposto alla città e spiegare quello che il mio partito vuole proporre per un progetto di governo della città per i prossimi anni. C’è un confronto aperto che si risolverà nelle prossime ore. Si parte da una decisione condivisa nel mio partito che guardava alla necessità di allargare la base elettorale del PD, una decisione sancita all’unanimità. Sarebbe bello che Francesco Boccia venisse nel direttivo di Bisceglie a spiegare le sue ragioni espresse ieri con il suo comunicato,

«Non gioco a perdere -continua Spina- e le scelte coraggiose neglli ultimi anni hanno fatto crescere la città portando tante opere pubbliche e interventi per Bisceglie che vanno migliorati nel prossimo futuro. Chi è stato all’opposizione si presenta diviso in tre, dunque per me la partita è già vinta ed un centrosinistra non può presentarsi spaccato alle elezioni.

Mi sarei aspettato da Boccia un attacco violento ad Angarano. Con tutto il rispetto per l’autorevole opinione dell’on. Boccia, ma non permetterò a nessuno di sovvertire una posizione del partito che lo porti ad essere semplice testimonianza per poi far vincere qualcun altro le elezioni.

Infine respingo speculazioni su Vittorio Fata. Vittorio è una brava persona ed è stata scelta da me per fare il vice sindaco, non sono mai andato a trovarlo e chiedergli qualcosa durante la mia campagna elettorale per le politiche. La logica rimane sempre quella di mirare al governo della città e per questo bisogna vincere le elezioni. Non dico che con Vittorio non si possa vincere, ma devo prendere atto che la coalizione non c’è sulla figura di Vittorio».

Cin cin, non tutti i mali vengono per nuocere

Chi ha l’amicizia su Facebook con l’avvocato Vittorio Fata avrà notato quante “immagini del profilo” e quante foto di copertina sono state inserite negli ultimi anni, che lo ritraevano insieme con Francesco Spina. Per molti la politica è il punto che rafforza una amicizia e una tappa che consolida lealtà fra due o più persone. Per altri, invece, un punto di convenienza e un trampolino di lancio per una carriera, quella politica.

Continua a leggere

Boccia su tutte le furie: «Napoletano incandidabile, Pd sostenga lealmente Fata»

“Anche in questa tornata elettorale non poteva mancare la consueta candidatura dell’ex sindaco Franco Napoletano, giunto ormai in oltre 30 anni alla settima candidatura a primo cittadino di Bisceglie. Se la notizia non fosse accompagnata dalla solita autoesaltazione, stavolta basata su un presunto sostegno del PD,  sarebbe derubricabile a una sua farsa, spacciata per azione politica.

Continua a leggere

Franco Napoletano: «La stragrande maggioranza di consiglieri e assessori del PD sostiene la mia candidatura»

Intervistato da Roberto Straniero su Telesveva, Franco Napoletano ha aggiunto nuovi particolari alla sua annunciata candidatura a Sindaco per le elezioni comunali del prossimo 10 giugno.

Continua a leggere

Elezioni comunali a Bisceglie, si vota il 10 giugno

Il Viminale, sede del Ministero dell’Interno (fonte: interno.gov.it)

«Domenica 10 giugno gli elettori dei 594 comuni delle regioni a statuto ordinario interessati dalle elezioni amministrative 2018 andranno alle urne per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, nonché per l’elezione dei consigli circoscrizionali». È quanto comunicato dal Ministero dell’Interno poche ore fa.

Continua a leggere

Spina: «il mio candidato naturale è Vittorio Fata. Altrimenti guardiamo a Franco Napoletano»

Ospite del programma “Diario di bordo” a Radio Centro, l’ex sindaco Francesco Spina ha risposto alle domande dei conduttori Mino Dell’Orco e Pino Di Bitetto sulle scelte che farà per le elezioni amministrative che si terranno presumibilmente il 10 giugno.

Il quadro delle alleanze per l’appunamento elettorale non è ancora definito del tutto. Proprio sulle scelte di Spina, pendono le incertezze maggiori.

L’ex Sindaco ha però sgombrato tutti i dubbi: «Vorrei che si mettano da parte le logiche individualiste. Il patto tra le opposizioni è fallito. Angarano diventa fascista o Silvestris diventa comunista. Casella si è allontanato da entrambi. Spero che l’on. Francesco Boccia voglia caricarsi insieme a me della responsabilità di una lista unitaria del Partito Democratico a Bisceglie».

«Bisogna allargare la coalizione e il segretario cittadino Vito Boccia ha sondato il terreno raccogliendo la disponibilità di Vittorio Fata. Auspico una convergenza di altre forze politiche su questa ipotesi. Magari Boccia potrebbe convincere Angarano ad appoggiarlo».

«Se non ci sarà la convergenza auspicata, il Pd ha il dovere di guardare a sinistra dove Franco Napoletano ha già manifestato la sua intenzione di candidarsi».