Mauro Sasso vince il ricorso al Tar ed entra in Consiglio comunale

Il TAR ha ricontato le schede della sezione 5 e ha dato ragione a Mauro Sasso. Il ricorso presentato dal candidato al Consiglio comunale nella lista B. Punto e a Capo, è stato accolto dalla seconda sezione del Tribunale Amministrativo Regionale di Bari. Continua a leggere

Annunci

Elezioni comunali, il Tar ordina il riconteggio delle schede della sezione 5

L’elezione del nuovo Consiglio comunale ha lasciato una coda di contestazione legale che nei giorni scorsi ha segnato una tappa importante.

Mauro Sasso, candidato nella lista “Bisceglie Punto e a Capo”, ha promosso un ricorso al tribunale amministrativo per sollevare quello che secondo il ricorrente sarebbe un palese errore di trascrizione dei verbali di un seggio elettorale. Un errore che ha portato a sommare un numero di voti inferiore determinando la mancata elezione a consigliere comunale.

Sulla questione il TAR di Bari ha deciso di far aprire i plichi con i verbali e di ricontare le schede della sola sezione 5.

” Alla verificazione -scrive il TAR nella ordinanza del 24 ottobre- dovrà provvedere, con la garanzia del contraddittorio tra le pari, il Prefetto di Bari o un suo funzionario delegato”.

Prossima udienza fissata il 5 dicembre.

Bartolo Sasso (PD): «Basta fare danni al partito, nessuno è autorizzato a parlare in nome e per conto del PD»

«Consiglio ai rappresentanti del PD di Bisceglie di evitare di fare altri danni al Partito Democratico, altrimenti partirà una raccolta firme per chiederne l’immediato commissariamento. Non si capisce chi e a quale titolo parli del PD di Bisceglie. La stragrande maggioranza del popolo democratico non è stata minimamente coinvolta nella discussione. Non mi risulta che siano stati interessati neanche i parlamentari del territorio ed i rappresentanti negli organi provinciali e regionali.

Trovo ingiusto che attraverso queste condotte vengano ridicolizzati centinaia di cittadini iscritti ed ignari di questi giochi di potere. Sarebbe il caso che il segretario pro-tempore, Vito Boccia, convochi un immediato confronto pubblico tra tutti gli iscritti e i vertici provinciali e regionali del partito per coinvolgere tutti in maniera collegiale prima di anche solo ipotizzare come candidato PD a sindaco di Bisceglie personalità al di fuori della comunità Dem». Così Bartolo Sasso, componente della segreteria provinciale PD ed esponente di Fronte Democratico.