Vaccini, i “cittadini consapevoli Bat”: il 10 marzo i nostri bambini potrebbero essere esclusi dalle scuole

Il d.l. 73/2017 convertito con modificazioni in L. 119/2017, per ciò che riguarda gli adempimenti vaccinali necessari per l’accesso ai servizi educativi per l’infanzia, all’art. 3 comma 1 prevede che i genitori dei bambini non ancora in regola con le vaccinazioni che hanno presentato formale richiesta di vaccinazione all’asl entro l’11 settembre 2017 dovranno eseguire le vaccinazioni entro la fine dell’anno scolastico.

Continua a leggere

Annunci

Vaccini, basta una mail alla Asl

Autocertificazione per i vaccini – fatti o da fare – più semplice per i genitori che si preparano per il nuovo anno scolastico, il primo che prevede 10 vaccinazioni obbligatorie per le iscrizioni da 0 a 16 anni. Il ministro della Salute ha infatti messo a punto una circolare per semplificare le procedure e superare le difficoltà legate all’organizzazione sanitaria. Ad esempio, i genitori che devono autocertificare la prenotazione dell’iniezione potrebbero semplicemente limitarsi a dimostrare di aver contattato la Asl (con la posta elettronica certificata) pur non avendo ancora ottenuto l’appuntamento.

Continua a leggere

Ecco i 10 vaccini obbligatori per potersi iscrivere a scuola

Dieci vaccini obbligatori per l’iscrizione a scuola da 0 a 16 anni. Pena la non iscrizione fino ai 6 anni, e il pagamento di multe per i genitori dai 6 anni in poi. è previsto l’obbligo di vaccinazione anche per i minori stranieri non accompagnati. I vaccini potranno essere prenotati anche in farmacia. Nasce l’Anagrafe nazionale vaccini, e vengono promosse iniziative di informazione e comunicazione sulle vaccinazioni. Queste le principali novità della legge sui vaccini, firmata dal ministro Lorenzin, e sulla quale in tarda serata la Camera vota la fiducia. Ecco i 10 punti chiave del provvedimento.

Continua a leggere

DigithON, tra l’Ubirest made in Bisceglie e le proteste alla Lorenzin

Si è appena conclusa la seconda edizione di DigithON, una vetrina ed una  grande opportunità che viene data a cento startupper digitali di presentare il proprio progetto ad una platea di grandi investitori nazionali e internazionali, ma anche piccole e medie imprese. Studiata bene,  ha richiamato l’attenzione tanto degli addetti ai lavori, con annessi piccoli geni e investitori locali ed esteri, quanto dei mass media che ne hanno fatto cassa di risonanza.

Continua a leggere