L’ORO IN VIA ALDO MORO E LE ERBACCE IN PERIFERIA

La prossima “Notte” (il colore sceglietelo voi) facciamola in periferia. Dove il silenzio dell’indifferenza e della trascuratezza sta prendendo il sopravvento sopra ogni cosa.

Non è tollerabile che nel 2017 si possano classificare i biscegliesi in due categorie: cittadini di serie A e cittadini di serie B. Dove chi vive nei pressi del Palazzuolo, o in via Aldo Moro e Via XXIV Maggio goda di particolari e migliori attenzioni rispetto a chi vive nel resto della città.

Quella che mostriamo in foto (scippata alla pagina Facebook “Bisceglie Ieri e Oggi”), è l’opera di bonifica delle erbacce avvenuta in questi ultimi giorni per mano… dei proprietari di aziende ubicate, appunto, in periferia.

I commercianti di quelle zone si sono sostituiti ai manutentori comunali del verde pubblico, per cercare di rendere più ospitali le arterie che portano all’ingresso delle loro aziende. Un tentativo in più in un disperato periodo di crisi economica che investe molti concittadini, affinchè qualche cliente possa entrare nel loro esercizio commerciale.

Il tutto, mentre giungono bollette insostenibili della Tari e in altre zone della città si mangia, si beve e si balla.
Ma.Ra.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

«Mia moglie, un Oss precario, dal 31 gennaio senza lavoro. Un “eroe” che torna disoccupato»

Giunge in Redazione una lettera firmata, che denuncia l’imminente licenziamento degli OSS precari a causa della scadenza del contratto. A scriverci è il marito della signora Francesca: «Mia moglie è un OSS precario, è stata assunta all’Ospedale di Bisceglie per l’emergenza Covid. Lei, come tantissimi altri operatori. In questi giorni negli ambienti lavorativi circola voce […]

Covid: Puglia potenzia posti letto Intensiva

Dopo la consegna, sabato scorso, al Policlinico di Bari dell’ospedale Covid da 154 posti letto, ieri, alla presenza del governatore Michele Emiliano, a Lecce sono stati attivati altri 16 posti di terapia intensiva riservati all’emergenza sanitaria. Prosegue, quindi, il potenziamento della rete ospedaliera e oggi  sarà inaugurata al Dimiccoli di Barletta la piastra rianimatoria con […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: