Banchina mare ripulita dai commercianti. Angarano: solidarietà. Fata: puliremo i fondali.

Le attività commerviali Barz8,Caicco e Sergio si sono impegnati a ripulire la banchina mare porto di loro iniziativa perché era vergognoso per i turisti e tutti i loro clienti avere un panorama di  mare così sporco. L’amministrazione comunale non provvede e hanno provveduto di lioro iniziativa, privatamente.

Alla notizia di quanto accaduto, anche il mondo politico ha fatto registrare dichiarazioni in merito.

Angarano ha mostrato il suo disappunto: «Ho appreso, tramite gli organi d’informazione, della lodevole iniziativa dei commercianti di via La Spiaggia, che hanno
provveduto autonomamente alla pulizia dell’area portuale. Rimarcando la necessità di un intervento immediato di disciplina della zona a traffico limitato per alcune ore della giornata, volto a favorire il commercio e la movida presso le attività della zona, partecipo all’invito rivolto dagli imprenditori a non abbandonare rifiuti nelle acque del porto».

Fata, invece, ha diffuso pochi minuti fa una nota con la quale ringrazia i cittadini-commercianti del gesto compiuto e ha aggiunto che «stiamo predisponendo, dopo l’accoglimento della manifestazione d’interesse, la candidatura del Comune di Bisceglie ad un bando regionale per la pulizia dei fondali e lo sfangamento dell’area portuale.
Insomma, la soluzione l’abbiamo già trovata».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Coronavirus, in Puglia 1.419 nuovi positivi e 72 nuovi decessi

In Puglia, sono stati registrati 9.480 test per l’infezione da Sars-Cov-2 e sono stati registrati 1.419 casi positivi: 741 in provincia di Bari, 161 in provincia di Brindisi, 165 nella provincia Barletta Andria Trani, 106 in provincia di Foggia, 97 in provincia di Lecce, 135 in provincia di Taranto, 11 residenti fuori regione, 3 casi di […]

12 ore di lockdown per “BottegZone”, la singolare protesta del gruppo social biscegliese

Durante la giornata di venerdì 4 dicembre BottegZone sospenderà i gruppi social per dodici ore. Durante questo intervallo di tempo non saranno approvati post da parte dei moderatori. L’obiettivo della singolare iniziativa di protesta è quello di sensibilizzare tutti: «Il contagio non si ferma da solo», scrivono i responsabili del gruppo Social, «Troppe, troppe persone […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: