Gal Ponte Lama, contributi fino a 150.000 euro per vendita di prodotti ittici

Il GAL Ponte Lama ha aperto i termini per la presentazione delle domande di aiuto relative all’Intervento 3.1, che nasce con la finalità di migliorare la sostenibilità, la competitività e redditività delle PMI della pesca, sostenendo gli investimenti finalizzati a sviluppare forme di filiera corta e mercati locali dei prodotti della pesca attraverso strutture e servizi che agevolino la vendita diretta, trasformazione, gastronomia dei prodotti della pesca locali.

Il bando si rivolge agli Imprenditori ittici, e/o cooperative di produzione, come definiti dall’art. 4 del D. Lgs. n. 4/2012, che praticano, in forma singola o associata, l’attività di pesca professionale.
L’investimento massimo ammissibile per singolo progetto è fissato in euro 150.000,00 (centocinquanta/00).

L’investimento minimo ammissibile per singolo progetto è fissato in euro 5.000,00 (cinquemila/00).
L’Intervento prevede un’intensità massima dell’aiuto pubblico pari al 50% delle spese ammesse a finanziamento e, in caso di interventi connessi alla pesca costiera artigianale è pari all’80% delle spese ammesse a finanziamento.
Il termine ultimo di invio delle domande di sostegno è fissato al 60° giorno successivo alla data di pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia (08 aprile 2019).

Per ogni ulteriore informazione scrivici a info@galpontelama.it – specificando nell’oggetto: Rif. INTERVENTO 3.2

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.