Mancati investimenti o maggiori costi di trasporto? Comune e Ambiente 2.0 si confrontano sui costi dell’igiene urbana

In attesa di conoscere quale sarà la decisione che emergerà nel Consiglio comunale straordinario che discuterà sulla gestione del servizio igiene urbana, il Comune e la ditta affidataria Ambiente 2.0 hanno ingaggiato da alcune settimane un braccio di ferro sulle somme da riconoscere per pagare il servizio.

Da un lato c’è il Comune che vuole decurtare una consistente fetta del compenso in ragione dei minori costi e mancati investimenti dell’azienda per il periodo marzo 2016 – dicembre 2018 che invece erano previsti nel capitolato d’appalto.

Dall’altro c’è Ambiente 2.0 che invece sottolinea i maggiori oneri per il trasporto dei rifiuti in discarica a Manduria nello stesso periodo con viaggi dunque più lunghi rispetto a quelli che si facevano quando i rifiuti venivano lasciati in discariche di comuni più vicini.

Nel frattempo è stato aperto un tavolo tecnico per stabilire il reale corrispettivo del servizio nel periodo in questione.

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.