Rimborsi missioni istituzionali, Assessore Rigante: «Toccato nervo scoperto? Sono atti che i cittadini devono conoscere»

“A giudicare dalle reazioni, pare che l’attività del Consigliere Losapio sui rimborsi delle missioni istituzionali abbia toccato un nervo scoperto. Come ribadito dal sindaco Angarano in consiglio comunale, saranno gli organi competenti a stabilire se ci sono profili antigiuridici o di illegittimità. Ma è opportuno precisare che la richiesta di accesso agli atti è avvenuta rispettando le normative previste dalla legge e che nessun atto è stato diffuso contro legge. Nello specifico, infatti, si tratta di atti pubblici e accessibili a tutti i cittadini che ne facciano richiesta. Questo perché, così come affermato da consolidata giurisprudenza, è un diritto dei cittadini sapere quanto gli amministratori spendono nelle loro trasferte”. Lo dichiara Roberta Rigante, assessore del Comune di Bisceglie.

“L’esposto presentato dal Consigliere Losapio al segretario generale è volto ad ottenere chiarimenti, non certo a svolgere un ruolo di censore”, aggiunge l’assessore Rigante. “Non capiamo quindi il motivo di così tanto nervosismo da parte del Consigliere Spina che, da ex Sindaco, dovrebbe invece plaudire ad azioni di questo tipo che attengono alla trasparenza e alla correttezza amministrativa”.

“Così come poco comprensibile”, continua Roberta Rigante, “è la posizione del consigliere Amendolagine, memori di quanto accadde a Roma con il sindaco Marino, ove i consiglieri pentastellati chiamarono i carabinieri per ottenere i documenti. Gli scontrini una volta ottenuti, furono divulgati alla stampa e sui social. Se rapportiamo quel caso a quello di Bisceglie, dove il Consigliere Amendolagine ha difeso a spada tratta il Consigliere Spina, è evidente che ci sia un doppiopesismo e una doppia morale”.

“Accogliamo l’invito del sindaco Angarano ad un uso più equilibrato, misurato e consapevole dei social network, dove spesso il clima è quello della rissa e dell’offesa, utilizzando anche profili fake e pagine di cui si ignora la paternità. Insieme dovremmo cercare di dare un buon esempio su questo fronte”, conclude l’assessore Rigante.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Carceri: Galantino (FdI), solidarietà a polizia penitenziaria

“Visitando oggi le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria in servizio presso il carcere di Trani, ho portato loro la mia vicinanza per i recenti fatti accaduti che hanno visto due detenuti dare fuoco a un agente e un detenuto in possesso di una pistola tentare di uccidere uno dei loro colleghi”. Lo afferma […]

Spina: «I soldi dei cittadini usati come bancomat?»

«Con determina dirigenziale del 22 settembre, l’amministrazione Angarana preleva dal fondo di riserva 30 mila euro e li trasferisce al gestore del servizio di igiene urbana, il cui contratto scade il 30 settembre 2021, per non precisati e definiti “servizi aggiuntivi”. Il dirigente è’ ben attento, naturalmente, a non elencare o indicare questi pseudo servizi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: