‘Sol dell’Alba’: sarà il più grande concerto all’alba della costa adriatica

‘Sol dell’Alba’: sarà il più grande concerto all’alba della costa adriatica

7 Agosto 2019 0 Di ladiretta1993

Meno quattro giorni al ‘Sol dell’Alba’, manifestazione patrocinata dalla Presidenza del Consiglio della Regione Puglia e dal Comune di Bisceglie che rappresenta una prima assoluta per il territorio ma che registra già dei record. L’evento che prevede l’esecuzione di alcune delle più belle pagine della musica classica intonate alle prime luci dell’alba è, infatti,  lo spettacolo più importante di questo tipo per numero di orchestrali coinvolti dell’intera costa adriatica.

Saranno 54 i musicisti, più la solista al pianoforte, che, nella cornice del teatro Mediterraneo, a picco sul mare, nella primissima mattina del 10 agosto accompagneranno letteralmente lo spettatore nel momento di passaggio dalla notte al giorno. Le prime note saranno, infatti, intonate alle 4.40 e le esecuzioni continueranno fino alle 6, in concomitanza dello spettacolo naturale del sole che si erge dal mare. Il tutto  con l’intento di sensibilizzare il pubblico al bello e alla suggestione di un’esperienza irripetibile.

 

Il format prevede, poi, la consumazione della colazione all’interno della struttura stessa: caffè e cornetto saranno forniti a tutti i partecipanti per permettere una esperienza davvero a tutto tondo che coinvolga anche il senso del gusto e apporti una maggiore convivialità all’iniziativa.

IL PROGRAMMA

Il celebre ‘Concerto per pianoforte e orchestra’ di Tchaikovsky e l’appropriato ‘Il mattino’ di Edvard Grieg sono alcuni dei brani che saranno eseguiti. A chiudere lo spettacolo sarà, invece, il capolavoro musicale del compositore messicano Arturo Márquez Danzon nr. 2.

 

A esibirsi, sarà l’ Orchestra Filarmonica Pugliese, realtà musicale che, dal 2003, calca i palcoscenici di prestigio di tutta Italia ed è di ritorno da una tournée che l’ha vista recentemente in scena al Teatro Argentina di Roma. L’orchestra sarà diretta dal Maestro Giovanni Minafra, considerato tra i più interessanti talenti nella direzione d’orchestra del sud Italia. Al pianoforte, infine, il giovane talento di Stefania Argentieri, premiata come miglior giovane artista dell’anno e Medaglia d’Oro al Premio Internazionale “Maison Des Artistes”.

 

***

Ore 4:00 –  APERTURA CANCELLI

Ore 4:40 –  INIZIO CONCERTO

Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in si bemolle minore, op. 23 di Pëtr Il’ič Čajkovskij

Danzòn N. 2 di Arturo Márquez

Il mattino (In originale Norvegese: Morgenstemning) da Peer Gynt di Edvard Grieg

 

Esegue: Orchestra Filarmonica Pugliese

Solista Pianoforte: Stefania Argentieri

Dirige:  M° Giovanni Minafra

 

Ore 6:00 –  COLAZIONE

***

L’ORCHESTRA

 

L’Orchestra Filarmonica Pugliese nasce dalla volontà di un gruppo di musicisti da tempo attivi sul territorio in ambito orchestrale, didattico e solistico.

Costituita nel 2013, patrocinata dalla Regione Puglia, si è già esibita nei più importanti teatri e luoghi di interesse dei comuni della Provincia di Bari, Brindisi, Lecce e della Provincia Bat, oltre che in trasferte nel centro e nord Italia, tra le quali è stata significativamente importante quella dell’aprile 2019 al Teatro Argentina di Roma per eseguire il concerto per pianoforte e orchestra di Saint-Saëns num. 2 con il giovane talento Matteo Pomposelli.

L’OFP è stata invitata ad esibirsi da diversi Enti e Fondazioni di rilievo artistico, tra cui L’Associazione C. e M. G. Curci di Barletta (BT), suonando al “Barletta Opera Festival” ed al prestigioso “Premio Internazionale pianistico Mauro Paolo Monopoli” per tre anni di seguito; la Camerata Musicale Salentina di Lecce (LE); La Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi (BR); la Fondazione V.M. Valente di Molfetta (BA); l’Associazione Auditorium di Castellana Grotte (BA); la Fondazione Accademia Aldo Ciccolini di Trani (BT) e l’Associazione “Nino Rota” di Brindisi; quasi sempre in rassegne e cartelloni realizzati con il patrocinio del Mibact

Ha già collaborato con artisti come: Stef Burns, Maria Pia Piscitelli, Nicola Hansalik Samale, Marco Misciagna, Evgeny Starodubstev, Fabrizio Dorsi, Andrea Braido, Giuseppe La Malfa, Roberto Corlianò, Francesco Defronzo, Sklodowsky Bartosz, Anna Geniushene, Mai Koshio, Gianni Ciardo, Carlo Monopoli e molti altri.

Nel 2016 per la casa discografica DIG Srl ha inciso l’opera inedita del M° S. Sabatelli “Svegliare l’aurora” per soli, coro e orchestra, su testi di Don Tonino Bello, curando anche la prima esecuzione assoluta avvenuta ad Alessano (LE).

Numerose sono state le iniziative che hanno visto uno scopo benefico da parte dell’Orchestra stessa (Coop. Uno tra Noi, Lega del filo d’Oro, Unicef, Ail, Telethon, Caritas ecc.).

 

IL DIRETTORE

 

Giovanni Minafra, insegnante al Conservatorio di musica “U. Giordano” di Foggia sez. distaccata di Rodi Garganico, già insegnante presso il conservatorio “N. Piccinni” di Bari, dove si è brillantemente laureato, ha suonato con l’orchestra sinfonica di Bari, Lanciano, Pescara, Fiesole (FI) e Alessandria. Con l’orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari, ha partecipato a significative tournée nei più grandi teatri del mondo (Parigi, Leningrado, Rio De Janeiro, Cairo, Sidney, Mosca, Lille, San Paolo) ed effettuato numerose registrazioni per la RAI e famose case discografiche, sotto la direzione di illustri direttori d’orchestra quali: Abbado, Oren, Franci, Pidò, Gatti, Lipkin, Acs, Marvulli, Aprea, Samale, Renzetti.

Direttore di qualità, considerato tra i più interessanti talenti nella direzione d’orchestra del sud Italia, ha studiato direzione d’orchestra e composizione con i maestri Nicola H. Samale, Franco Ferrara e Nicola Germinario; è iscritto alla SIAE dal 1986 ed è autore di molteplici arrangiamenti per grande orchestra sinfonica oltre a composizioni e trascrizioni eseguite da orchestre sinfoniche e orchestre di fiati in tutta Europa.

Presso il conservatorio “Nino Rota” di Monopoli ha studiato tecnica di direzione e concertazione con il M° Maurizio Billi e si è brillantemente laureato in strumentazione, concertazione e direzione per orchestra di fiati con il M° Fulvio Creux presso l’Accademia Musicale a Pescara.

Da oltre 15 anni, si è dedicato alla direzione di importanti orchestre di fiati pugliesi, abruzzesi e campane, dirigendo più di mille concerti in tutta Italia e all’estero e, tra le altre, l’Orchestra Sinfonica Italiana e l’Orchestra Soundiff. Al concorso di Atessa nel 2008 ha vinto il premio come miglior direttore e l’ensemble da lui diretto è risultato primo classificato.

Nel 2010, a Bergamo, dall’associazione nazionale critici musicali, ha ricevuto il premio ABBIATI VIII edizione per l’esecuzione della “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni.

Componente di numerosissime commissioni d’esame in diversi Conservatori di musica e di concorsi di livello nazionale ed internazionale; dal 2011 è Presidente della Commissione Artistica che assegna annualmente il “Premio Orpheo” in Puglia.

Dal 2013 è direttore stabile dell’Orchestra Filarmonica Pugliese , di cui ha diretto le maggiori produzioni e concerti nei teatri più prestigiosi. Nell’anno in corso è stato invitato a dirigere l’Orchestra di Fiati Città di Noicattaro, con cui nel mese di luglio 2019 ha vinto il premio per la sezione _sinfonica_ al Concorso del Festival Fiati Ferrandina.

 

LA SOLISTA AL PIANOFORTE

Stefania Argentieri affermatasi per la sua innata eleganza, comunicatività e superbo controllo della tastiera, non ancora ventenne consegue il diploma nel 2009 con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce e conclude brillantemente il corso triennale di perfezionamento di musica da camera e quello solistico presso l’Accademia Musicale di Firenze con il M° Pier Narciso Masi. Successivamente si diploma al corso di Alto Perfezionamento Pianistico dell’Accademia Musicale di Santa Cecilia con il M° Sergio Perticaroli, al corso di Musica da Camera con Pianoforte con il M° Carlo Fabiano e consegue la laurea di II livello in Discipline Musicali indirizzo solistico con 110/110 e lode al Conservatorio “N. Rota” di Monopoli con R. Bollea e P. Bruni. Attualmente si perfeziona con il M°Pierluigi Camicia, insegna pianoforte principale ai Conservatori “T.Schipa” di Ceglie Messapica (Br) e “U.Giordano” di Rodi Garganico ed è sotto contratto per una importante etichetta discografica americana in qualità di performing artist, è di prossima uscita un Cd monografico pianistico su Sergej Prokofiev.

Premiata come miglior giovane artista dell’anno, ha ricevuto la Medaglia d’Oro al Premio Internazionale “Maison Des Artistes” esibendosi nell’Aula Magna dell’Università Sapienza di Roma e, segnalata spesso tra giovani talenti in numerose Associazioni Musicali italiane ed estere, ha suonato a Washington presso l’Ambasciata Italiana in occasione del 60° anniversario dei Trattati di Roma, a Los Angeles presso l’Istituto di Cultura Italiano, all’Università Superiore di Musica di Kharkiv in Ucraina, nella Sala degli Affreschi dell’Università A.Moro di Bari, al Parco della Musica a Roma, all’Auditorium CASC della Banca d’Italia a Roma, nella sala Ateneu della Filarmonica di Bacau, al Teatro dal Verme di Milano, all’Accademia di Danimarca, all’Accademia di Spagna a Roma, a Palazzo Albrizzi a Venezia, per l’European Arts Academy a Palazzo Beltrani in Trani, per il Festival Europeo “Young Classic“ in Passau (Germania), per il Chamber Music Festival di Mantova nella sala degli specchi di Palazzo Ducale, per i “Concerti del Tempietto” al Teatro Marcello di Roma, a Circolo Montecitorio, al Policlinico Gemelli di Roma, a Malcesine per “Malcesine in Musica”(VR), all’Archivio di Stato di Brindisi e, selezionata in duo pianistico insieme al fratello, si è esibita nel Concerto per due pianoforti e orchestra di Poulenc con l’orchestra “N.Rota” di Monopoli.

Si esibisce regolarmente con l’Orchestra Filarmonica Pugliese e l’Orchestra ICO della Città Metropolitana di Bari; ha suonato a Bacau con l’orchestra “Mihail Jora” e a Trani con la “Balkan Synphony Orchestra” ed è risultata finalista in duo pianistico al prestigioso “Grieg Competition” di Oslo. Ha registrato per Radio Vaticana, per EuroClassicPlanet e per l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles. Ha inoltre ottenuto il primo premio assoluto in numerosi concorsi: “Ama Calabria” Lamezia Terme, “Hyperion” iampino(Rm), “Mirabello in Musica”, “Mendelssohn Cup” Taurisano(LE), “Città di San Gemini”(TR), ”Riviera Etrusca”(LI), “Euterpe”Corato(BA), “Città di Arezzo”, “Rospigliosi” Lamporecchio(PT),”Gradus ad Certamen” Lastra a Signa(FI), ”Città di S.Giovanni Teatino”(CH), A.Gi.Mus (RM), “Città di Rocchetta”(IS). Ha pubblicato il saggio “Vertigini e Maschere” su R.Schumann e grazie alla sua grande esperienza di duo pianistico, ha pubblicato una virtuosistica trascrizione per due Pianoforti su “La bella addormentata” di P.I.Tchaikowsky per Florestano Edizioni.

Annunci