Stato di agitazione all’Opera Don Uva, i sindacati chiedono incontro con Emiliano

Stato di agitazione all’Opera Don Uva, i sindacati chiedono incontro con Emiliano

7 Agosto 2020 0 Di ladiretta1993

«Facciamo riferimento alla nostra nota del 22/07/2020, per comunicare che a tutt’oggi permane la volontà aziendale di UNIVERSO SALUTE srl di procedere all’unilaterale migrazione contrattuale dal CCNL AIOP Case di Cura al CCNL AIOP/RSA per il personale dipendente.

Le scriventi Segreterie, contrarie ad una siffatta ipotesi, hanno pertanto dichiarato lo stato di agitazione di tutto il personale delle strutture ospedaliere di Bisceglie Foggia e a nulla è valso anche il confronto presso la
Prefettura di Barletta, dove si è svolta la procedura di raffreddamento del conflitto.

Considerato che le motivazioni aziendali poste alla base della volontà di procedere alla citata migrazione contrattuale e che penalizzerebbe ingiustamente i lavoratori sia dal punto di vista economico che giuridico, risiederebbe nell’assenza di volontà dell’istituzione regionale a riconoscere ad Universo Salute srl la corresponsione del 50% dei costi relativi al rinnovo contrattuale di cui alla preintesa sottoscritta dalle OO.SS. e l’AIOP Nazionale il 10/06/2020, anche per il personale delle R.S.A.

Per quanto sopra esposto siamo a richiedere l’immediata convocazione di un apposito incontro al fine di individuare idonee soluzioni atte ad evitare la migrazione contrattuale, preavvertendo che in mancanza di immediato cenno di riscontro saremo costretti nostro malgrado ad indire una manifestazione di pubblica protesta nei pressi della Presidenza della Giunta Regionale».

È quanto scrivono i sindacati in una lettera inviata al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e al Direttore Dipartimento Promozione Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro.