Covid, Regione Puglia autorizza test rapidi in farmacia: costo 20 euro

La Giunta regionale pugliese ha approvato l’accordo per l’esecuzione di test rapidi nelle farmacie su persone che non appartengono a categorie a rischio, per esposizione lavorativa o per frequenza di comunità chiuse, e che non siano “contatto di caso sospetto”. Il test costerà 20 euro per chi deciderà di farlo. L’accordo è stato sottoscritto da Regione Puglia, Federfarma, Assofarm e Ordini provinciali dei farmacisti. Se il test risulterà negativo non sarà necessario fare ulteriori accertamenti; se invece dovesse essere positivo allora servirà la conferma attraverso il tampone o test antigenico di terza generazione. Sarà il medico di base a prendere in carico il paziente risultato positivo. L’adesione da parte delle farmacie è solo su base volontaria.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Roma Intangibile presenta “Leonardo Storelli. Una vita per l’Arte”

Lo storico sodalizio di mutuo soccorso “Roma Intangibile” di Bisceglie ha pubblicato un nuovo volume, col patrocinio del Comune di Bisceglie, nell’ambito della collana S.O.M.S. «I Soci raccontano», dal titolo “Leonardo Storelli. Una vita per l’Arte”, scritto dalla cura e dalla passione di Nicolantonio Logoluso, presidente onorario della medesima associazione. Il libro, introdotto dagli interventi […]

Mons. D’Ascenzo nomina e trasferisce molti sacerdoti della Diocesi. Ecco cosa accade a Bisceglie

Mons. Leonardo D’Ascenzo, Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie, ha comunicato le nomine e i trasferimenti resisi necessari per il bene comune della comunità ecclesiale. Di seguito quelle che riguardano la nostra città: BISCEGLIE Don Giovanni CAFAGNA lascia l’incarico di Parroco della Parrocchia “San Giuseppe” in Corato ed è nominato Parroco della Parrocchia “San Silvestro” in Bisceglie. Don […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: