Dall’associazione MUVT APS, il secondo appuntamento del “Festival di serie B”

Il secondo appuntamento del Festival di serie B, organizzato dall’ente associativo biscegliese Muvt, in collaborazione con l’associazione culturale tranese Indie Club, si terrà venerdì 30 luglio, a partire dalle 21.00, presso il magico Giardino Botanico Veneziani di Bisceglie.

Questa volta, protagonista dell’evento sarà L’Edera, nome d’arte di Alberto Manco: classe ’95, cantautore originario della provincia di Lecce; nel 2016 pubblica, in maniera totalmente indipendente, un EP di cinque brani, dal titolo “Rampicante”. Nel 2018 partecipa alla 30esima edizione del Rockcontest di Controradio, aggiudicandosi il premio Fondo Sociale Europeo con il brano “Zattera”. Il suo tour estivo, LASER, prende il nome dal suo nuovissimo singolo, uscito il 14 luglio.

Il primo appuntamento del Festival di serie B, tenutosi qualche settimana fa, ha coinvolto numerosi cittadini biscegliesi e tranesi, i quali hanno avuto l’opportunità di assistere ad un live musicale di giovani talenti: l’obiettivo del festival è proprio dar voce ad artisti emergenti ed a realtà associative locali, valorizzandoli e permettendo loro di condividere con i paesi limitrofi la loro arte ed i loro obiettivi.

Entrambe le realtà associative ringraziano di cuore la sala ricevimenti Casale San Nicola, il negozio di cancelleria e materiale per ufficio Povia s.r.l. , il b&b Il Pendio, l’azienda Mastro Sapore, il negozio di abbigliamento Stile Vogue 1968, il bistrot Tortuga, l’agenzia di consulenza Ruggeri & Ruggeri e l’azienda di arredamento di esterni Manigi s.r.l. che hanno deciso di supportare la rassegna musicale.

Durante la serata, presso un piccolo stand allestito all’interno del giardino, sarà possibile firmare per la campagna lanciata da Marco Cappato, membro di spicco dell’associazione Luca Coscioni, dal nome “Eutanasia legale – Liberi fino alla fine” per dare un impulso affinché si cominci a discutere di eutanasia in parlamento. La campagna ha da poco superato le 250.000 firme e dunque ora più che mai è necessario non fare marcia indietro nella corsa per il raggiungimento del numero necessario di 500.000 adesioni. Ricordiamo inoltre la possibilità di firmare anche presso l’ufficio anagrafe della propria città.

L’evento, come al solito, servirà a sostenere il polmone verde della nostra città e per regalare un Sea Bin al porto turistico di Bisceglie.

Lo svolgimento del live musicale si svolgerà nel rispetto delle norme anti-covid.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Il 22 gennaio in scena al Politeama “Un tram che si chiama desiderio” con Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci

Sabato 22 gennaio al Politeama Italia di Bisceglie andrà in scena lo spettacolo “Un tram che si chiama desiderio” con Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci, di Tennessee Williams per la regia di Pier Luigi Pizzi. L’evento segna l’apertura della stagione di prosa 2022, organizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.   SCHEDA SPETTACOLO Gitiesse Artisti […]

ArteVives, rinviato il concerto “Canzoni di un lungo viaggio” previsto per il 16 gennaio

A seguito di un’attenta valutazione sulla recrudescenza dell’emergenza pandemica, l’associazione di promozione sociale ArteVives presieduta da Mario Sergio Zecchillo ha deciso di rinviare a data da stabilirsi il concerto dal titolo “Canzoni di un lungo viaggio” (con il mezzosoprano Margherita Rotondi ed il pianista Vincenzo Cicchelli) previsto domenica 16 gennaio a Palazzo Vives Frisari. L’intero […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: