Prete (Lega): «Tutelata l’attività di pesca e caccia in Commissione Europea»

Buone notizie dalla Commissione Europea per il mondo della pesca e della caccia pugliesi.

La Commisione Europea ha recentemente pubblicato la nota tecnica di indirizzo “sui criteri e gli orientamenti per la designazione delle aree protette”, che riguarda direttamente anche la Puglia.

Il testo espresso é stato oggetto di un’importante modifica rispetto alla precedente proposta della Commissione e la parte che considerava la caccia e la pesca come attività non direttamente compatibili con le aree strettamente protette, definitivamente eliminata.

A darne notizia è Rocco Prete, dirigente regionale della Lega, neo-nominato Responsabile del Dipartimento Caccia e Pesca per la Puglia, che ringrazia l’Eurodeputato della Lega Massimo Casanova, per aver portato avanti con successo questa battaglia a Bruxelles.

L’Eurodeputato Massimo evidenzia l’ottimo risultato e che dopo un anno di intense discussioni tra Stati membri all’interno del comitato NAEG “é stato fatto comprendere alla Commissione europea che un divieto generale di caccia e di pesca nelle aree strettamente protette, non solo è una misura ingiustificata per arrestare la perdita di biodiversità, ma soprattutto, che le attivitá di conservazione messe in atto da cacciatori e pescatori sono importanti, sia nella gestione delle aree protette, sia per assicurare sostegno alle ”.

Anche la Puglia è direttamente toccata da questa misura, infatti come afferma l’eurodeputato Casanova “la gestione delle aree protette dovrebbe consentire lo svolgimento della caccia e della pesca in misura controllata, in particolare sugli ungulati selvatici, che continuano a proliferare creando squilibri ambientali come nel caso del Parco del Gargano, dove branchi di cinghiali indisturbati, continuano a devastare habitat e terreni agricoli, tutelati da norme che, di contro, si ripercuotono negativamente sulla biodiversitá e sulla collettivitá locali”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Achille Lauro, Quagliarella (Difendiamo Bisceglie): paghi chi ha causato danni d’immagine a Bisceglie

«paghi Il concerto di Achille Lauro, presentato come evento centrale del calendario estivo biscegliese non ha risparmiato l’amministrazione Angarano-Silvestris dall’ennesima debacle. L’evento, promosso dal sindaco e dall’ex assessore Sette come azione di solidarietà, con l’omaggio dei biglietti ai cittadini ucraini ed iniziative collegate, non ha tuttavia riscosso il successo sperato, tanto da non salvarlo dalle […]

Il flop, Marco Di Leo: «Al concerto di Achille Lauro nessun selfie del Sindaco»

Quanto avvenuto – e denunciato dagli organi di stampa – al concerto di Achille Lauro, in attesa di riscontri ufficiali, rappresenta una sconfitta per l’amministrazione de “La Svolta”, che ricade su tutta la città. Addirittura, ancora adesso continuo a chiedermi se i nostri amministratori stessero verificando, in prima persona, il corretto espletamento dei servizi offerti […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: