Impianti sportivi, Vittorio Fata sollecita l’amministrazione a partecipare ai bandi Pnrr

Vittorio Fata e Rossano Sasso hanno presentato un’interrogazione consiliare urgente con richiesta di risposta scritta e orale riguardo l’eventualità di una partecipazione del Comune di Bisceglie a bandi di finanziamento inclusi nei fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza per la realizzazione di nuovi impianti sportivi e la rigenerazione di quelli già esistenti.

«È quasi superfluo rimarcare l’importanza di questo momento storico e l’unicità di una fase nella quale è possibile attingere alle ingenti risorse del Pnrr» ha sottolineato Fata. «Concentriamo la nostra attenzione su questi bandi perché rappresentano l’opportunità di costruire un ponte ideale verso la pianificazione della città del futuro. Un’opposizione qualificata, competente e responsabile ha il dovere di indicare alla comunità, e di riflesso anche a chi amministra, le possibilità di intervento» ha aggiunto. La missione relativa a sport e inclusione sociale prevede un incremento dell’integrazione sociale attraverso la realizzazione o la rigenerazione di impianti sportivi che favoriscano il recupero delle aree urbane.

Fata ha illustrato alcune possibilità di intervento: «Un avviso è destinato anche ai Comuni con popolazione superiore ai 50 mila abitanti, come Bisceglie, e consente la realizzazione, o in alternativa la rigenerazione, di impianti polivalenti indoor, di cittadelle dello sport o di impianti natatori. Un altro avviso, rivolto a tutti i Comuni italiani, è finalizzato alla costruzione di nuovi impianti o alla riqualificazione di strutture esistenti che siano di interesse sportivo/agonistico di almeno una federazione sportiva». Il termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse scadrà il prossimo 22 aprile: «L’impiantistica sportiva biscegliese necessita di una vera e propria rivoluzione. L’attuale amministrazione comunale può usufruire di una leva finanziaria irripetibile per dare un impulso iniziale a questa ripartenza. Perdere ancora tempo sarebbe imperdonabile» ha rilevato Fata. «Il nostro obiettivo è toccare punti programmatici concreti. Lo sport biscegliese ha bisogno di una rivisitazione profonda dell’impiantistica per rispondere alla crescente domanda dei praticanti in decine di discipline. La criticità si trascina da tempo ma il Pnrr oggi consente di accedere a risorse in tempi rapidi e a maggiore ragione è fondamentale avere le idee chiare, facendosi trovare pronti. Mi auguro, per il bene della città, che questa opportunità non venga sprecata da coloro i quali si trovano nelle condizioni di incidere» ha concluso Vittorio Fata.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spazio Civico: proposto al Comune la partecipazione al bando di videosorveglianza

“Nei giorni scorsi abbiamo invitato il Comune di Bisceglie a partecipare al “POC Legalità 2014/2020 – Asse 2 – rafforzamento delle condizioni di legalità per lo sviluppo economico dei territori delle Regioni Target” che, come evidenziato dal nostro esperto di videosorveglianza Vincenzo Arbore,  mette a disposizione dei Comuni meridionali fino a 350.000 euro per la […]

Effetti urbanistici sulle attività commerciali e artigianali biscegliesi: lunedì 3 ottobre conferenza stampa di La Notte, Casella e Spina

Il consigliere regionale Francesco La Notte, comunico quanto segue. Domani lunedì 3 ottobre alle ore 11, presso il Comune di Bisceglie, con il consigliere comunale di opposizione Francesco Spina e il presidente del Consiglio Comunale Gianni Casella, il consigliere regionale La Notte parteciperà ad una conferenza stampa, unitamente ad esperti del settore urbanistico, sugli effetti […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: