Anziani, giovani, aziende: tutti fuggono dall’Italia

Se fossi al posto della classe politica italiana, ed in particolare di chi negli ultimi anni si è reso responsabile delle sorti del Paese, mi vergognerei di presentarmi in pubblico, arrossirei di fronte a chi ogni giorno prende armi e bagagli e va all’estero per vivere meglio, perché qui, in Italia, non c’è spazio per lui o la vita sarebbe molto più difficile da vivere.

Continua a leggere

Annunci

L’ORO IN VIA ALDO MORO E LE ERBACCE IN PERIFERIA

La prossima “Notte” (il colore sceglietelo voi) facciamola in periferia. Dove il silenzio dell’indifferenza e della trascuratezza sta prendendo il sopravvento sopra ogni cosa.

Non è tollerabile che nel 2017 si possano classificare i biscegliesi in due categorie: cittadini di serie A e cittadini di serie B. Dove chi vive nei pressi del Palazzuolo, o in via Aldo Moro e Via XXIV Maggio goda di particolari e migliori attenzioni rispetto a chi vive nel resto della città.

Quella che mostriamo in foto (scippata alla pagina Facebook “Bisceglie Ieri e Oggi”), è l’opera di bonifica delle erbacce avvenuta in questi ultimi giorni per mano… dei proprietari di aziende ubicate, appunto, in periferia.

I commercianti di quelle zone si sono sostituiti ai manutentori comunali del verde pubblico, per cercare di rendere più ospitali le arterie che portano all’ingresso delle loro aziende. Un tentativo in più in un disperato periodo di crisi economica che investe molti concittadini, affinchè qualche cliente possa entrare nel loro esercizio commerciale.

Il tutto, mentre giungono bollette insostenibili della Tari e in altre zone della città si mangia, si beve e si balla.
Ma.Ra.