TRA NOTTE BIANCA E NOTTE IN BIANCO…

Se escludiamo che vi possono partecipare solo quelli che domattina non devono svegliarsi alle 6 per andare a lavoro; se escludiamo che i commessi ed i dipendenti di negozi ed esercizi commerciali saranno costretti a forzare l’orario di lavoro con un “notturno” che non sappiamo neanche se verrà riconosciuto loro come tale;
con tanto escluso, ci chiediamo: perchè valorizzare vie cittadine che già sono abbondantemente frequentate e non quartieri e vie abbandonati al mortorio tipo, chessò, via Vecchia Corato, via Sant’Andrea, via Cavour, via Ugo La Malfa, la zona 167?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Sicurezza e legalità, Unionecommercio: Nitti suona la sveglia nella Bat

L’intervento del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trani, dott. Renato Nitti, sembra aver scosso un territorio notoriamente ultimo in Italia nelle cose belle e buone e primo in quelle brutte e cattive. Come al solito non le manda a dire il Presidente Unibat, Savino Montaruli, che aggiunge.: “il Procuratore suona la sveglia in […]

Permeabilità alle mafie. Per Eurispes-DNA, BAT peggio della provincia di Matteo Messina Denaro

Come rispondono i nostri sindaci, il prefetto, i parlamentari del territorio all’appello del Procuratore Nitti? L’appello del Procuratore della Repubblica di Trani, Renato Nitti, rompe il velo di omertà e d’ipocrisia delle istituzioni locali sul fenomeno della penetrazione delle mafie nella nostra provincia. Non serve andare di fioretto, quando si analizzano certi fenomeni. Bisogna mettere […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: