Casella: “La nostra squadra ha donne e uomini giusti che amministreranno nel modo giusto”

Cinque anni fa i due sindaci che si sono avvicendati nel corso degli ultimi ventidue anni erano in competizione, oggi stringono un’alleanza”. Parla così in piazza Vittorio Emanuele II nel corso del comizio di apertura della campagna elettorale Gianni Casella, candidato sindaco della coalizione #NelModoGiusto.

“A Palazzo san Domenico giungerà un modo diverso di amministrare, un modo nuovo, più equo, più giusto”.

Diversi gli argomenti trattati dal consigliere: “Lo vogliamo capire o no che la cultura significa non soltanto ingentilimento dell’animo, ma significa economia? Lo vogliamo capire che le consulte non hanno funzionato perché sono state condizionate e politicizzate? Lo vogliamo capire che le associazioni devono avere un luogo di scambio, di incontro e di confronto comune come Palazzo Tupputi che con noi diventerà la casa delle associazioni?”.

Siamo al posto n. 6800, su 8000 comuni italiani, per capacità produttiva, per reddito pro-capite e il tasso di disoccupazione in città è del 60%“, dichiara il candidato sindaco, “La soglia di povertà per molti dei nostri concittadini è una triste realtà: dobbiamo mettere in condizione la comunità, le imprese, le aziende di creare occupazione soprattutto per i nostri giovani che vedere spostarvi in altre parti d’Italia o del mondo, rinunciando a vivere nella loro terra, è un peccato, è un colpo al cuore”.

Non vi chiedo tanto il voto”, rimarca Casella, “quanto di usare quel potere che avrete il 10 giugno tra le mani, quella matita che è uno strumento straordinario con amore e badando a cosa finora è stato e cosa potrà essere”.

“Già nel 2013 nel nostro programma era previsto, prima ancora che ne parlassero i grillini, il taglio degli stipendi del sindaco, del presidente del consiglio comunale e degli assessori. i soldi risparmiati”, mette in luce Casella, “confluirebbero in un fondo per il disagio sociale per aiutare le famiglie in difficoltà. E sempre per loro realizzeremo il social market, già presente in altre realtà come Molfetta: una forma solidale di intendere la spesa quotidiana”.

Assieme a Gianni Casella sul palco sono saliti giovani donne e giovani uomini candidati al consiglio comunale nelle dieci liste a suo sostegno: “Io sono e sarò l’ultimo dei cittadini. Saranno loro i veri protagonisti del rinnovamento, del cambiamento che porteremo a Palazzo di Città. Riporteremo Bisceglie in alto”. Al termine del comizio è salito sul palco il presidente del Bisceglie Calcio Nicola Canonico, il quale ha espresso gratitudine nei confronti di Casella per l’impegno profuso per la società, per lo sport: “Speriamo che Bisceglie vorrà mettere la città nelle mani di una persona perbene come Gianni”, ha concluso Canonico.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

La scuola “Dino Abbascià” chiusa, abbandonata e vandalizzata. «Angarano disattento nei confronti dei beni pubblici»

«La scuola “Dino Abbascià” è stata realizzata e inaugurata dalla mia amministrazione nel 2016, nel contesto di un piano di riqualificazione e valorizzazione del centro storico e delle sue tipiche piazzette (come quella che ospita la stessa scuola Dino Abbascià). Da ben 5 anni, da quando si è insediata l’amministrazione Angarano-Silvestris, questa scuola è chiusa, […]

Altro finanziamento per potenziare ulteriormente la spiaggia attrezzata anche per persone con disabilità

Il Comune di Bisceglie ha ricevuto un ulteriore finanziamento regionale di 20.000 euro per continuare a potenziare la spiaggia libera attrezzata anche per persone con disabilità al Cagnolo. L’intervento è volto al miglioramento della qualità delle dotazioni della piattaforma attrezzata già esistente e ad assicurare adeguati livelli di accessibilità, fruibilità e sicurezza, anche in altre […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: