In via Verdi le giostrine già danneggiate e pericolose

Ad ogni nuova -e rara- installazione di strutture pubbliche per i giochi dei cittadini più piccoli, il biscegliese medio si chiede quanto durerà.

È una domanda che ci si pone sia per il temuto e accertato vandalismo di pochi imbecilli intenti a fare danni, sia per la cronica mancanza di presidio del territorio per garantire sicurezza e vivibilità. Oppure, altra ipotesi che visti alcuni precedenti non sarebbe del tutto da escludere, la scarsa qualità dei materiali con cui si realizzano delle opere pubbliche.

Ultimo di tanti esempi è l’area attrezzata per giochi di via Verdi, dalle parti dell’Istituto Tecnico “Dell’Olio”. Le foto inviate da un lettore indicano lo stato di degrado e pericolo in cui versano alcuni di quei giochi.

L’area era stata realizzata meno di due anni fa su iniziativa del CEA (Centro Educazione Ambientale) di Bisceglie e voleva essere «uno spazio inedito per la città, con una piccola piazzetta, un’area giochi attrezzata per l’uso inclusivo di bambini con diverse abilità, un’area destinata a piccolo orto didattico, a vantaggio delle scuole limitrofe, dei residenti e delle cooperative sociali presenti nel quartiere, e un’area verde destinata a giardino condiviso che sarà attrezzata anche con elementi d’arredo realizzati con le scuole e la realtà del terzo settore impegnate in laboratori di autorecupero (panchine, giochi, pannelli informativi, etc.)».

Ottime intenzioni che si sono ben presto scontrate con una realtà desolante.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Diventa mamma partorendo nel parcheggio dell’ospedale Di Venere. Storia a lieto fine per donna biscegliese

Una storia di emergenza con lieto fine è stata raccontata dal sito barinedit.it e sebbene ambientata nel capoluogo pugliese, riguarda una cittadina di Bisceglie. Emergenza e maternità, perché la storia finisce con la nascita di un bambino avvenuta dentro l’abitacolo di un’auto in sosta nel parcheggio dell’ospedale “Di Venere”, dato alla luce proprio dalla neo-mamma […]

Bisceglie, lei lo denuncia e lui le brucia la macchina: arrestato

I responsabili degli incendi avvenuti a Bisceglie, l’11 e il 14 febbraio dell’anno scorso sarebbero un uomo ed una donna: i due, arrestati dai carabinieri, sono accusati di incendio doloso in concorso. Altre tre persone, considerate loro complici, sono state raggiunte dall’obbligo di dimora. Secondo quanto accertato, in entrambi gli episodi i due avrebbero riempito […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: