«Mia moglie, un Oss precario, dal 31 gennaio senza lavoro. Un “eroe” che torna disoccupato»

Giunge in Redazione una lettera firmata, che denuncia l’imminente licenziamento degli OSS precari a causa della scadenza del contratto. A scriverci è il marito della signora Francesca: «Mia moglie è un OSS precario, è stata assunta all’Ospedale di Bisceglie per l’emergenza Covid. Lei, come tantissimi altri operatori. In questi giorni negli ambienti lavorativi circola voce che il contratto, in scadenza al 31 gennaio prossimo, non sarà rinnovato».

«Mi rivolgo a Voi e  ai vostri lettori -prosegue la missiva-, ponendo alcuni interrogativi: com’è possibile che questi operatori, definiti Eroi, che hanno lottato, messo a repentaglio anche le loro vite, spesso stando lontani dalle famiglie per evitare di contagiare i loro cari, adesso rischiano di trovarsi senza lavoro?»

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bonus acqua potabile: domande fino al 28 febbraio

Dal sito fiscomania.com. E’ stato confermato anche per il 2023, il bonus acqua potabile, volto diminuire il consumo di plastica: con questo credito d’imposta infatti viene sostenuta la spesa per acquistare sistemi di filtraggio o mineralizzazione, oppure di raffreddamento e addizione di anidride carbonica per l’acqua di casa. I fondi stanziati ammontano a 1,5 milioni di euro, rispetto […]

A Bisceglie arriva il primo nato nel nuovo reparto di Ostetricia

Prima nascita oggi nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Bisceglie inaugurato lo scorso 31 gennaio dopo i lavori di riqualificazione. Il piccolo di chiama Nathan ed è nato alle 12:11 di oggi. Pesa poco meno di 3,4 chili ed è lungo 50 centimetri. “Sua mamma Milena sta bene”, fa sapere […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: