Percettori di reddito di cittadinanza all’opera per la pulizia delle spiagge

È partito a Bisceglie il progetto utile alla collettività intitolato “Spiagge pulite” che prevede l’impiego di sei percettori di reddito di cittadinanza per la pulizia delle spiagge.

Sono in tutto 60, nel piano sociale d’ambito Trani-Bisceglie, i cittadini beneficiari di reddito di cittadinanza che saranno impiegati in azioni per il bene comune, come la piccola manutenzione urbana e guardiania in parchi e giardini, la pulizia di aree pubbliche, attività di supporto nelle scuole locali, il servizio di assistenza nel conferimento dei rifiuti in favore di persone con disabilità e anziani soli, il monitoraggio di spazi pubblici e le attività di back e front office in biblioteche, luoghi di cultura, strutture sportive e uffici comunali. Le attività si sommano a quelle già attuate dallo scorso dicembre che stanno vedendo impegnati un totale di 15 percettori.

Nell’ambito di questi progetti curati dal piano sociale d’ambito Trani-Bisceglie con il supporto dei Servizi Socioculturali delle due Città, da ieri sei percettori di reddito di cittadinanza hanno cominciato la pulizia della costa, partendo dalla seconda spiaggia, raccogliendo legno e rifiuti. Il progetto durerà fino a settembre e riguarderà, a rotazione, le spiagge da levante a ponente. L’attività sarà integrata e potenziata anche dal servizio di pulizia della litoranea realizzato, a partire dal mese di maggio, dall’azienda che si occupa di igiene urbana.

“Questi concittadini hanno cominciato a collaborare con orgoglio, senso di appartenenza e voglia di dare un contributo per migliorare la nostra Città”, ha dichiarato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Siamo partiti dalla pulizia delle spiagge perché saranno il nostro biglietto da visita in un’estate che sarà importante e bellissima. Siamo partiti dalla litoranea di levante per dare un segnale di attenzione a questo versante della costa. Un altro bel messaggio che parte da Bisceglie: le spiagge si cominciano a pulire da aprile e a farlo sono nostri concittadini che, a fronte del reddito di cittadinanza percepito, sono fieri di contribuire al decoro e alla bellezza della nostra magnifica litoranea”.

“Da una parte la nostra Comunità trova giovamento da queste attività, dall’altra i percettori di reddito di cittadinanza riacquistano fiducia e speranza di poter essere reintegrati e reinseriti nella Comunità”, ha aggiunto Roberta Rigante, Assessore all’inclusione sociale della Città di Bisceglie. “È la dimostrazione che insieme si possono superare i momenti di difficoltà che ciascuno può attraversare. È la conferma che una Comunità si costruisce aiutandosi vicendevolmente”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

La figura di don Pasquale Uva al centro dell’incontro di sabato 21/05 allo Sporting Club

In occasione del centenario della costituzione della congregazione delle Ancelle della Divina Provvidenza fondata da don Pasquale Uva, lo Sporting Club Bisceglie (Strada del Carro, 98) organizza sabato 21 maggio (ore 18.30) nella propria sala conferenze l’incontro dal titolo “Don Pasquale Uva, il servo degli ultimi”. All’appuntamento prenderanno parte eminenti relatori del panorama ecclesiastico e […]

A Bari le fasi regionali dei Campionati Studenteschi di Tennis. Bene i ragazzi della Ferraris-Battisti di Bisceglie

Si sono svolte presso il Country Club Tennis di Bari le fasi regionali dei Campionati Studenteschi di Tennis. Federica Cassanelli, classe 2^ N, si è aggiudicata il titolo di campionessa regionale nei Campionati Studenteschi individuali battendo in finale l’atleta Olga Di Bari, titolo che le vale l’accesso  alla fase nazionale. Nei campionati a squadre gli […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: