Amendolagine: «Nulla di nuovo e di buono da Angarano»

«Nulla di nuovo sotto il cielo di Bisceglie. Ieri nel consiglio comunale conclusosi a notte fonda sono stati trattati, oltre alla nota di aggiornamento al DUP, i punti relativi a imposte locali propedeutici alla trattazione del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario in corso e gli immancabili debiti fuori bilancio. Naturalmente sono stati respinti gli emendamenti alla nota di aggiornamento al DUP, alcuni dei quali senz’altro accoglibili per la valenza sociale, ambientale ed economica che avrebbero rappresentato per i cittadini, solo perché sostenuti dalle forze politiche di opposizione.
Confermate le tariffe delle tasse locali, con una prospettiva di aumento per la tassa sui rifiuti senza alcun miglioramento del servizio, come già preannunciato nello scorso consiglio comunale. E ai destinatari dei provvedimenti, nella fattispecie i cittadini, non resta che prendere atto della volontà politica della maggioranza e subire anche a livello locale la pressione fiscale che aggiungendosi ai maggiori costi energetici, riduce sempre più il potere d’acquisto delle famiglie.
Uno spiraglio di luce si è intravisto, quando un consigliere di maggioranza si è, finalmente, fatto interprete delle rimostranze manifestate a più riprese dalle opposizioni in merito ai debiti fuori bilancio. Addirittura si sarebbe voluto approvare un debito fuori bilancio da contenzioso già deliberato con la immediata esecutività nel consiglio comunale del 17 giugno 2021, che, non essendo stato pagato dopo tre mesi, a settembre, a seguito della notifica di precetto, è aumentato delle ulteriori spese.
Meno male che almeno in questa circostanza c’è stata una presa di coscienza temporanea da parte di alcuni consiglieri di maggioranza che non si sono fatti condizionare dall’intervento del sindaco e insieme ai consiglieri di opposizione hanno respinto il provvedimento. Non devono essere i cittadini a pagare per le inadempienze di chi è responsabile del corretto funzionamento della macchina amministrativa.
Al danno, non si aggiunga la beffa!
Unico segnale, anche perché subito dopo i consiglieri di maggioranza hanno ripreso a votare favorevolmente l’approvazione dei debiti fuori bilancio.
Una minima folgorazione nella settimana Santa, per poi subito riprendere la rituale liturgia che ha caratterizzato l’appiattita, inefficace ed inefficiente azione politica di questa amministrazione in questi quattro anni.
A tal proposito, alla nostra ennesima richiesta di convocare al più presto una conferenza dei servizi sulla legalità e sicurezza per predisporre una bozza di piano comunale per il contrasto all’illegalità e alla criminalità, già deliberata con una mozione approvata all’unanimità nel consiglio comunale del 28 luglio 2021, il sindaco ha omesso di rspondere, ritenendo, molto probabilmente, superflua un’assise dedicata a un tema così delicato e prioritario con il coinvolgimento degli attori sociali presenti sul territorio.
Non si comprende come mai ancora una volta il capo dell’amministrazione si ostini a non rispettare gli impegni istituzionali.
Purtroppo niente di nuovo e soprattutto di buono!».
Lo scrive sulle sue pagine social il consigliere comunale Vincenzo Amendolagine.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Strisce blu, Fata a Naglieri: «Dica la sua sulle nostre proposte»

«Riconosco all’assessore Gianni Naglieri il dono dell’onestà intellettuale e perciò sono portato a credere che non abbia letto approfonditamente l’intervento al quale si è riferito producendosi in una “risposta” che in realtà tale non è. Mi concederà perciò di restare sul nocciolo delle questioni che ho sollevato». Lo ha affermato il consigliere comunale Vittorio Fata. […]

Assessore Naglieri: “Il consigliere Fata attacca l’unica amministrazione che ha ridotto le strisce blu”

“Il consigliere Fata attacca l’unica amministrazione comunale che ha ridotto le strisce blu invece di aumentarle? Forse dimentica che la sosta a pagamento fu istituita proprio dall’amministrazione di cui faceva parte e che nel 2016 gli stalli blu furono sensibilmente aumentati. La nostra amministrazione, invece, non solo non ha aumentato le strisce blu, ma per […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: