Gianni Casella, appello ai tifosi del Bisceglie Calcio: «Tornate al campo per aiutare la squadra a centrare la salvezza»

Gianni Casella torna a comunicare con un video su Facebook, ma lo fa in veste non di politico ma di dirigente del Bisceglie Calcio all’indomani del buon pareggio casalingo ottenuto dai nerazzurro stellati contro il Trapani, secondo in classifica. Continua a leggere

Annunci

Gianni Casella: “Il 30% del mio stipendio al Poliambulatorio Epass. Aspetto che Spina contribuisca ad una buona causa”

“Io le promesse cerco sempre di mantenerle, chi mi conosce sa che ci metto sempre la faccia”. È sulla base di questo principio che il presidente del Consiglio comunale Gianni Casella ha annunciato in un video su Facebook l’intenzione di devolvere il 30% dello stipendio da Presidente al sostegno delle attività del Poliambulatorio “Il Buon Samaritano” che sarà inaugurato sabato 27 ottobre. Continua a leggere

Pietro Casella a Libri nel Borgo Antico «Ribaltiamo la prospettiva pensando ai bambini»

Nell’ultima edizione appena conclusa di Libri nel Borgo Antico, c’è stato spazio per un incontro di presentazione inusuale. La rassegna letteraria biscegliese ha voluto rendere omaggio a Pietro Casella, avvocato e scrittore di versi, per il successo nel premio internazionale “Per troppa vita che ho nel sangue”, dove si è aggiudicato la “Rosa d’Argento”. Casella ha ottenuto il prestigioso riconoscimento dedicato alla poetessa Antonia Pozzi lo scorso mese di giugno presentando la videopoesia “Terra trema” dedicata alla tragedia del terremoto che colpì Amatrice. Continua a leggere

Casella nuovo Presidente del Consiglio comunale. «Nuovi segnali di confronto in aula»

«Metto a disposizione la mia umile esperienza che ha contraddistinto il mio lungo percorso politico. Un percorso che ho sempre considerato una palestra che mi ha fatto crescere non solo come politico ma come uomo e cittadino». Ha esordito con queste parole il nuovo Presidente del consiglio comunale Gianni Casella eletto all’unanimità dei presenti.

«Sarà forse l’ultimo intervento che farò per rispetto istituzionale che mi obbliga a non entrare nell’agone politico. Vengo da 5 anni di opposizione condivisa con il sindaco Angarano che mi vedeva di fronte ad una maggioranza silente che impediva ogni possibilità di confronto, una conseguenza forse di quella infame campagna elettorale del 2013. Oggi i segnali arrivati da questa aula sembrano già diversi come testimoniano apprezzabili interventi tra cui quello del giovane consigliere Giuseppe Losapio.
Mi è dispiaciuto vedere Franco Napoletano e il suo gruppo abbandonare l’aula. Noi non lo abbiamo fatto 5 anni fa quando era chiaro che fosse il Presidente del Consiglio della maggioranza di Spina».

«Consapevole di dover trovare un giusto equilibrio tra diritti e doveri -ha concluso il presidente Casella-, assumerò una posizione di garanzia istituzionale nel rispetto rigoroso delle regole che non riguardano solo la gestione del dibattito in aula ma anche nel mettere a disposizione dei capigruppo tutto il meteriale utile alla discussione dei punti all’ordine del giorno».

Affido internazionale, storia (a lieto fine) della piccola Emily a Bisceglie

Anche nell’esercizio di una professione che spesso si snoda su documenti e carte bollate, si possono vivere storie di grande umanità. Come quella che riguarda la piccola Emily e dei suoi zii residenti a Bisceglie, assistiti dall’avv. Pietro Casella. Nel racconto del legale che riceviamo e pubblichiamo di seguito, la vicenda di affido internazionale conclusasi positivamente. 

Se la memoria, data l’età, regge ancora bene, credo fosse stato il Prof. Calamandrei a dire che fare l’avvocato significa rendersi utile ai giudici per aiutarli a decidere secondo giustizia e utile al cliente per aiutarlo a far valere le proprie ragioni.

Nel caso della piccola Emily, con gioia e soddisfazione posso confermare che l’enunciato sull’avvocatura si è compiutamente e realmente verificato.
Dopo più di un anno di causa internazionale presso la Corte di Coventry (UK) tra memorie scritte, infinito numero di e-mail, valutazioni per l’affido, udienze ed interrogatori in video-conferenza, mi sono ritrovato la piccola Emily in studio – una sorpresa – giunta a Bisceglie il 21 marzo, dopo la sentenza di affido del giudice Evans Gordon.

Continua a leggere

Incontro con Casambulanti, Gianni Casella: “Commercianti e ambulanti avranno rappresentanza e voce in capitolo”

Sono figlio di un commerciante, conosco i sacrifici, l’impegno quotidiano, le difficoltà che comporta il vostro lavoro. Meritate più rispetto, più ascolto perché rappresentante gran parte del tessuto socio-economico-culturale di questo paese”, si rivolge così il candidato sindaco Gianni Casella ai rappresentanti e agli iscritti di Casambulanti Bisceglie nel corso di un incontro svoltosi venerdì 6 aprile nel comitato della coalizione #NelModoGiusto.

Continua a leggere

Gianni Casella incontra CasAmbulanti: «Istanze del mondo del commercio e delle attività produttive prioritarie nel mio programma»

«Sono felice di incontrare il mondo del commercio, delle attività produttive del nostro territorio. Le istanze di chi opera in questi importantissimi settori vanno ascoltate, comprese e portate in tutte le sedi istituzionali per essere discusse, affrontate e risolte», commenta così il consigliere comunale Gianni Casella, candidato sindaco della coalizione #NelModoGiusto, l’incontro di stasera, 6 aprile, alle 19:15, in via Aldo Moro 25, con Casambulanti.

«Si tratta di comparti rilevanti per il tessuto socio-economico della città», sottolinea Casella.

Nel corso della serata sarà presentata la candidatura a consigliere comunale di Domenico Sinisi, in rappresentanza del mondo degli ambulanti, e interverrà il presidente Casambulanti Bisceglie Vincenzo Todisco: «Dialogheremo col candidato Casella riferendogli urgenze e necessità della nostra realtà lavorativa», spiega Todisco, «e inoltre punto di discussione sarà la Direttiva Bolkestein».

L’incontro è aperto alla cittadinanza.

Sversamento acque reflue in zona Bimarmi, Casella: “E’ questo il biglietto da visita del nostro mare?”

“Leggo  su alcuni organi di stampa locale e apprendo ormai da giorni da diversi video di utenti facebook biscegliesi e non biscegliesi di sversamenti di acque reflue nel tratto di costa denominato Bimarmi, sulla litoranea di levante. Provo innanzitutto vergogna da cittadino biscegliese e poi da rappresentante delle istituzioni locali se penso a quanto si distrugga in questa maniera la naturale vocazione turistica della nostra città. E provo vergogna se mi metto nei panni degli attuali amministratori che non hanno saputo e ancora non riescono a porre rimedio a una situazione annosa, deprecabile, nauseabonda.

Continua a leggere

Casella: «Manca la “P” maiuscola alla Politica». Di Pierro: «Non prendo lezioni da chi è andato dal notaio»

Il siparietto tra Casella e Di Pierro di ieri pomeriggio, ha riportato le temperature metereologiche intorno ai quaranta gradi. Tutto ha inizio dall’intervento di Casella (si discute della decadenza di Spina, per la sua parcella di 15mila euro da avvocato richiesta al Comune). Il Consigliere di opposizione esordisce facendo due conti in tasca al Sindaco.

«Percependo uno stipendio da 2700 euro al mese, sembra strano come preferisca rinunciare a undici mesi di questo stipendio, poco meno di 30mila euro, per tentare di recuperare 15mila euro che, probabilmente, non riuscirà nemmeno a farlo perchè trattasi di una storia risalente a 12-13 anni fa, ed oggi in prescrizione».

Continua a leggere