Ambiente 2.0: «No a scontri politici sulla pelle della nostra azienda»

Il Consorzio Ambiente 2.0 non ci sta a diventare il terreno di scontro politico per una resa dei conti tra attuali ed ex amministratori della città. Tutto questo non deve accadere sulla pelle di chi ogni giorno è in trincea per ripulire la città a fronte di ingenti sacrifici del proprio personale dipendente, viste le lacune di un contratto di servizio errato sin nelle sue fondamenta. Continua a leggere

Annunci

Rifiuti, ancora un cambio di gestore in vista? Dal 1 giugno potrebbe subentrare la Sangalli. Preoccupazione dei sindacati

«Una serie di problematiche e interrogativi, che continuano a destare preoccupazione tra tutti i dipendenti del servizio di igiene urbana, dell’azienda Ambiente 2.0». È quanto tengono a rimarcare i sindacati aziendali FP Cgil Bat, Fit Cisl Bat e Fiadel Bari che hanno rappresentanza nella società che gestisce il servizio di igiene urbna a Bisceglie, attraverso una nota inviata alle autorità locali responsabili.

«Già in passato evidenziammo e dichiarammo la perplessità riferita ai cambi di gestione “frequenti” nel comune di Bisceglie, le relative conseguenze per la cittadinanza tutta e per la stabilità lavorativa dei dipendenti.

A tal riscontro si evidenzia, ancora una volta, che “voci attendibili” da più parti, e senza alcuna preventiva giustificazione, parlano di ulteriore cambio “in corsa” del gestore del servizio al nome della Società Sangalli s.r.l., per di più a far data dal 1 giugno 2018. Non avendo i sindacati, come parte sociale attiva, avuto alcuna informativa, ritenendo presumibile tale “notizia/indiscrezione” fino a termine di smentita, da parte dei destinatari alla ricezione della medesima nota, dichiariamo quanto segue:

1 Attivazione di un tavolo tecnico che ufficializzi le disposizioni dell’ente pubblico e le relative motivazioni/urgenza di indirizzo politico/tecnico;

2 Con quale “progetto tecnico operativo” i subentranti intendono espletare il servizio di igiene urbana e complementari;

3 Garanzie, sottoscritte dal committente, azienda subentrante e sindacati, in ordine a:

  • mantenimento dei livelli occupazionali ad oggi garantiti da Ambiente 2.0 ivi inclusi il personale a tempo determinato scaturito da bando pubblico 2017 in possesso anche della Prefettura;
  • garanzie sottoscritte ed avallate anche da committente, azienda subentrante e OO.SS. aziendali che il personale assunto per la commessa di Bisceglie, per ogni livello ed inquadramento ad oggi maturato, siano utilizzati “esclusivamente” nel territorio comunale, per cui la stazione appaltante ne riconosce i livelli economici. 

4 Garanzie, sottoscritte ed avallate dal committente, azienda subentrante e OO.SS. aziendali della corretta retribuzione mensile nei termini contrattuali e oneri riflessi;

5 Garanzie sottoscritte ed avallate dal committente, azienda subentrante e OO.SS. aziendali delle assunzioni per implementazione dei “servizi estivi” per un giusto carico del lavoro stagionale e nelle previsioni progettuali vigenti;

6 Garanzie sottoscritte ed avallate da committente, azienda subentrante e OO.SS. aziendali che non sarà, per alcun motivo, inserito personale se non residente nel Comune di Bisceglie, nè che venga attinto da subappaltatori, nè cooperative di servizio o istituti di altra natura se non sempre locali, per favorire, nel caso, lo stato sociale dei cittadini, lavoratori locali visto che la retribuzione relativa è riconosciuta e riveniente dalla “spesa corrente” e dalla tassazione dei cittadini biscegliesi;

7 Garanzie sottoscritte ed avallate dal committente, azienda subentrante e OO.SS. aziendali su mezzi e attrezzature conformi al servizio da espletare; idonei ambienti di lavoro, ivi compresi uffici, capannoni ed eventuali spazi che siano a norma della sicurezza;

8 Garanzia di ogni altra forma di tutela per tutta la cittadinanza, per quallità del servizio e sue variabili, considerando che dal 1 giugno ricade “piena stagione estiva“. Superfluo ricordare soprattutto al sig. Sindaco e a tutti gli assessori della giunta municipale la particolarità e la peculiarità del territorio biscegliese centro della “Movida” del Nord Barese».

«È auspicabile -concludono i sindacati- per le motivazioni elencate, rivedere e considerare la data del 1 giugno 2018 come ad alta criticità. Con senso di responsabilità invitiamo i succitati destinatari ad una serie di riflessioni. Con la presente, avendone ricercato le motivazioni, per eventuale “revisione” delle operazioni di subentro, riteniamo e con noi ogni dipendente per inquadramento e mansione, sollevati da ogni responsabilità potenzialmente elevabile al servizio e/o ad altre attività riferite».

 

 

 

 

 

Ritardi raccolta rifiuti, Ambiente 2.0 si scusa con la città: colpa dei centri di smaltimento

Borghi antichi carichi di storia e di bellezze artistiche, spiagge accoglienti e con mare limpido e pulito, paesaggi straordinari che si aprono agli occhi degli osservatori: la Puglia sta vivendo l’ennesima estate da protagonista, presa d’assalto dai turisti provenienti da tutti i continenti.

Continua a leggere

Esalazioni con cattivi odori a via Padre Kolbe: il Sindaco apre un’inchiesta

Da diversi giorni in tutto il quartiere di Sant’Andrea, zona Padre Kolbe, si respirano esalazioni malsane emanate da sostanze organiche in decomposizione. La situazione era stata segnalata da numerosi cittadini e nella tarda serata di oggi il sindaco Spina è corso ai ripari.

Continua a leggere

Numero verde per segnalare reati ambientali

E’ di nuovo attivo, da pochi giorni, il servizio relativo alla segnalazioine degli ecoreati sul territorio pugliese. Chiunque può denunciare reati ambientali componendo il numero telefonico 800.894500. Potranno essere segnalati i reati del mare e ambientali sul demanio marittimo.

Continua a leggere

Bisceglie brucia. Gli ambientalisti dicono basta. E anche noi

Pompieri e operatori emergenza radio a lavoro, negli ultimi giorni, sul territorio cittadino per sedare numerosi incendi. Ne abbiamo contati almeno sei: in zona Pantano, nella strada che costeggia la piscina comunale, nella zona industriale bisceglie-molfetta, via andria, in carrara Lamavera e in via Crosta.

Continua a leggere

Siccità in Puglia? C’è una proposta…

“Mai come quest’anno le alte temperature, unite alle scarse precipitazioni, hanno aperto il dibattito sull’importanza di una gestione efficace e virtuosa delle risorse irrigue, che nella nostra regione sono caratterizzate da  sprechi e un incontrollato utilizzo di pozzi di falda a rischio contaminazione salina.”

Continua a leggere